rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Armi / Stati Uniti d'America

Entra a scuola e spara sui compagni, 3 morti: arrestato un ragazzo di 15 anni

Strage in un liceo di Oxford, in Michigan. "Penso che questo sia il peggior incubo di ogni genitore", ha detto la governatrice Gretchen Whitmer

Una nuova strage con armi da fuoco nelle scuole statunitensi. E' di tre morti e 8 feriti il bilancio aggiornato della sparatoria avvenuta in un liceo di Oxford, in Michigan. Gli studenti della Oxford High School uccisi sono un ragazzo di 16 anni (deceduto durante il trasporto in ospedale), una ragazza di 14 anni e una ragazza di 17 anni, ha detto il vicesceriffo della contea di Oakland Michael G.McCabe.

Un ragazzo di 15 anni è stato preso in custodia dalla polizia, allertata da una chiamata al 911: frequenta la scuola, ha sparato sui compagni. Secondo gli agenti, avrebbe sparato tra i 15 e i 20 colpi con una pistola, che è stata sequestrata. L'abitazione del ragazzo è stata perquisita. La pistola era stata acquistata venerdì 26 novembre dal padre del sospettato. Degli otto feriti, due sono attualmente in sala operatoria e gli altri sei sono in condizioni stabili con varie ferite da arma da fuoco. Il giovane presunto autore delle strage "ha già invocato il suo diritto di non parlare. Vuole un avvocato, non ci sta dicendo nulla in questo momento", ha detto McCabe. "Crediamo che abbia agito da solo e non crediamo che abbia pianificato l'attacco con nessun altro".

"Penso che questo sia il peggior incubo di ogni genitore", ha detto la governatrice Gretchen Whitmer, che ha aggiunto che le sparatorie nelle scuole sono "un problema unicamente americano che dobbiamo affrontare". "Il mio cuore è con le famiglie, questa è una tragedia inimmaginabile. Spero che tutti noi possiamo cogliere l'occasione e stringere le braccia intorno alle famiglie, ai bambini colpiti, al personale scolastico e a questa comunità", ha detto Whitmer. Il presidente Joe Biden ha commentato l'accaduto mentre si trovava in Minnesota, dicendo che "il mio cuore è con le famiglie che stanno sopportando l'inimmaginabile dolore per la perdita di una persona cara. L'intera comunità è in uno stato di shock in questo momento", ha aggiunto.

Il numero di armi nelle mani dei civili negli Usa è immensamente più alto che in qualsiasi altro Paese al mondo.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Entra a scuola e spara sui compagni, 3 morti: arrestato un ragazzo di 15 anni

Today è in caricamento