Mercoledì, 16 Giugno 2021
Rapimenti / Filippine

Filippine, tre stranieri rapiti in un villaggio vacanze

Con loro anche una donna del posto. Le autorità hanno disposto il blocco navale per impedire ai rapitori di raggiungere l'isola di Basilan, roccaforte del gruppo terroristico Abu Sayyaf

Tre stranieri, due canadesi e un norvegese, insieme a una donna del luogo, sono stati rapiti da un gruppo di uomini armati nelle Filippine.

Il sequestro è avvenuto in un villaggio vacanze, l'Holiday Ocean View Samal Resort, che si trova sull'isola meridionale del Paese. Il norvegese rapito, Kjartan Sekkingstad, è il direttore del resort, nel quale in quel momento si trovavano decine di turisti stranieri. Due di loro, di nazionalità giapponese, hanno cercato di intervenire ma non sono riusciti a fermare i rapitori, che sono fuggiti a bordo di un motoscafo. I due canadesi rapiti sono John Ridsel e Robert Hall, mentre la donna filippina sarebbe la moglie di uno di loro.

Il commando, composto da una decina di uomini armati, ha cercato poi di rapire anche un'altra coppia di stranieri che si trovava su uno degli yacht ancorati nel porto turistico del villaggio. Le autorità locali hanno subito disposto un blocco navale, come riferisce il Telegraph, nel tentativo di impedire che i rapitori raggiungano l'isola di Basilan. Una delle ipotesi è che i rapitori facciamo parte del gruppo terroristico Abu Sayyaf, che è solito nascondere lì i propri ostaggi. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Filippine, tre stranieri rapiti in un villaggio vacanze

Today è in caricamento