Venerdì, 18 Giugno 2021
VIOLENZE SESSUALI

La stupra e ha un malore, lei gli salva la vita: "Voglio vederlo in carcere"

Ha avuto un malore ma Susan ha voluto salvare la vita dell'orco che l'ha violentata. Così ha deciso di spiegare perché l'ha fatto

Susan Copestick ha 58 anni e poco tempo fa è stata violentata da Peter Drummond, un uomo di 62 anni. Lui l'ha minacciata con un coltello, l'ha costretta a spogliarsi e a fare sesso. I due avevano avuto una storia, terminata poco prima. Ma proprio in quei momenti l'uomo ha avuto un malore, che stava per ucciderlo. Susan però ha deciso di salvagli la vita, chiamando i soccorsi: "Volevo vederlo soffrire in una prigione"

Tutto è successo nella casa dove la donna era ospite. Peter si è presentato alla porta e la donna lo ha fatto entrare. Mentre Susan stava preparando una tazza di tè, l’uomo le sarebbe arrivato alle spalle, minacciando di tagliarle la gola e lasciarla morire dissanguata, se non si fosse spogliata: "Ha tirato fuori un kit per lo stupro e ha abusato di me" spiega. Una volta tornato in cucina dopo averla violentata avrebbe voluto togliersi la vita insieme alla vittima. Ma in quel momento l'uomo ha accusato un malore ed è svenuto. Così Susan La donna ha chiamato subito i soccorsi: "Volevo che pagasse per le atrocità che mi aveva inflitto, doveva essere condannato. Non poteva morire così" ha spiegato. Drummond è dichiarato colpevole ed è stato condannato a 10 anni di carcere e ad un ordine restrittivo per tutta la vita nei confronti di Susan.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La stupra e ha un malore, lei gli salva la vita: "Voglio vederlo in carcere"

Today è in caricamento