rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
INDIA / India

Stuprata e licenziata: muore dopo essersi data fuoco

La donna era un'assistente universitaria. Gli studenti e i dipendenti dell'ateneo hanno protestato più volte contro il licenziamento

E' morta a causa delle ferite riportate Pavitra Bhardwaj, assistente universitaria indiana che si è data fuoco davanti alla sede del governo di Nuova Delhi la settimana scorsa, dopo avere denunciato di essere stata stuprata dal suo capo e avere di conseguenza perso il posto di lavoro.

La donna, 40 anni, era stata licenziata - scrive il Times of India - dal suo incarico di assistente di laboratorio alla Br Ambedkar College nel 2012. Pavitra aveva denunciato le ripetute molestie sessuali del suo principale, Gk Arora, e nel 2009, prima del suo licenziamento, aveva sporto denuncia. Ciò nonostante, il comitato universitario aveva difeso l'uomo.

"LA PENA DI MORTE NON SERVE A FERMARE GLI STUPRI"

Gli studenti e i dipendenti dell'università hanno protestato più volte contro il licenziamento di Pavitra, per la quale si è svolta una veglia sabato scorso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stuprata e licenziata: muore dopo essersi data fuoco

Today è in caricamento