Sabato, 25 Settembre 2021
Suicidi / Regno Unito

Suicida a 15 anni, lascia scritto ai genitori: "Date le mie cose a chi ha avuto meno di me"

Il giovane Bradley ha lasciato un biglietto nel quale chiedeva che tutti i suoi averi venissero dati alle persone meno fortunate di lui

È stato trovato morto nella sua cameretta, il 15enne Bradley Adams. Vicino a lui un biglietto, nel quale il ragazzo chiedeva che tutti i suoi averi venissero regalati alle persone meno fortunate di lui.

A trovarlo è stata sua madre, Debra. Il tribunale di Manchester ha aperto un'inchiesta. Bradley era stato aggredito diverse volte da una gang. Aveva dovuto cambiare scuola dopo essere stato preso di mira dagli altri ragazzi. Il biglietto d'addio, nel quale chiede alla famiglia di lasciare tutto quello che possiede ai poveri, è stato ritrovato dentro un libro di scuola, ed era indirizzato alla famiglia e ai suoi amici.

Bradley era considerato un ottimo studente, con ottimi rapporti sia con i compagni sia con gli insenanti, molto dotato per la musica e appasionato di videogames. La nuova scuola sembrava aver avuto su di lui un effetto positivo. Secondo le autorità, non ci sono dubbi che si sia trattato di suicidio. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Suicida a 15 anni, lascia scritto ai genitori: "Date le mie cose a chi ha avuto meno di me"

Today è in caricamento