rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Illinois / Stati Uniti d'America

Uomo si suicida, la moglie trova il corpo nel ripostiglio dopo 8 mesi. Lo credeva scomparso

La donna ha denunciato alla polizia la sparizione del marito e gli agenti si erano anche recati a casa loro dove avevano sentito un cattivo odore ma non si erano accorti che l'uomo era morto nello sgabuzzino

Per otto mesi lo ha creduto scomparso, ha creduto che il marito fosse andato via senza alcuna intenzione di tornare. E poi la terribile scoperta: l'uomo si era suicidato e il suo corpo si trovava dentro l'armadio. L'incredibile storia è avvenuta in Illinois, negli Stati Uniti. La scomparsa di Richard Maedge, 53 anni, era stata denunciata per la prima volta il 27 aprile 2022 e la polizia aveva perquisito almeno due volte la casa che condivideva con la moglie, Jennifer, a Troy, per cercare di ritrovarlo.

Entrambe le volte i poliziotti hanno riferito di aver sentito un odore "simile a quello delle fogne" all'interno dell'abitazione, che era tenuta in condizioni terribili e che gli agenti hanno descritto come una "casa di accaparratori". Solo l'11 dicembre, otto mesi dopo la scomparsa dell'uomo sua moglie, mentre cercava le decorazioni natalizie, ha trovato il corpo dell'uomo in un ripostiglio che raramente apriva, all'interno della camera da letto.

Come riporta il Daily Mail adesso i medici legali hanno pubblicato un rapporto sulla vicenda, che è intanto diventata pubblica, che indica che Richard è morto per suicidio e che il suo corpo aveva superato lo stadio di decomposizione ed era diventato mummificato quando è stato scoperto. Jennifer ha raccontato che l'ultima volta che aveva sentito il marito era stato quanto lui l'aveva chiamata per dirle che sarebbe uscito prima dal lavoro. Quando è tornata a casa aveva trovato l'auto di Richard parcheggiata davanti, le chiavi e il portafoglio in casa, ma di lui nessuna traccia. La polizia ha iniziato a cercare l'uomo, padre di tre figli, segnalando il cattivo odore ma concludendo che lui non c'era.

Qualche tempo dopo la donna ha chiamato la polizia per riferire che l'odore era rimasto e gli agenti sono tornati a perquisire la casa una seconda volta, ma non trovando nulla. Alla fine Jennifer ha contattato un idraulico per l'odore, che ha visitato la casa e ha detto che l'odore era di gas di fogna e ha tappato uno dei tubi fognari della casa. Infine la tragica scoperta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uomo si suicida, la moglie trova il corpo nel ripostiglio dopo 8 mesi. Lo credeva scomparso

Today è in caricamento