rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Crisi economica

Senza lavoro e a rischio sfratto: è emergenza suicidi

In Francia un disoccupato si è tolto la vita dandosi fuoco. In Spagna si registra il quarto suicidio in tre giorni per la disperazione di dover lasciare la propria casa. In Portogallo tasso di disoccupazione record. "In quattro anni 34,7 milioni di disoccupati in più nell'area Ocse"

Italia, Spagna e Portogallo. Per non parlare della Grecia. Ora il dramma dei suicidi "di crisi" arriva anche in Francia.

Un uomo di 43 anni, senza lavoro da mesi, si è tolto la vita dandosi fuoco davanti all'ufficio di collocamento di Nantes, nel sud del Paese.

Disoccupato, non aveva più diritto ad alcuna indennità statale. Secondo le fonti della polizia, l'uomo aveva annunciato il suo gesto a diversi media locali che avevano ricevuto ieri una mail in cui spiegava che sarebbe passato all'atto se la sua richiesta di aiuti fosse stata rifiutata.

E se la Francia inizia a contare i casi di persone che, in estrema difficoltà economica, si trovano con le spalle al muro, in Spagna il conto è ormai impossibile da tenere.

Un uomo di 55 anni si è suicidato ad Alicante, nel sud della Spagna, mentre era in attesa degli ufficiali giudiziari che dovevano eseguire lo sfratto per morosità. Lo si apprende da fonti di polizia citate dal quotidiano ABC.

Si tratta del quarto caso di suicidio collegato con l'esecuzione di confische di alloggi o sfratti esecutivi nelle ultime 24 ore in Spagna. L'uomo di 55 anni, del quale non sono state diffuse le generalità, è stato ritrovato impiccato in una stanza della sua abitazione, nella calle Poeta Sansano del quartiere di Los Angeles, ad Alicante.

EMERGENZA ITALIA: NELL'ULTIMO ANNO 500 SUICIDI "DI CRISI"

A scoprire il cadavere, sono stati gli stessi ufficiali giudiziari entrati in casa alle 12,30 di oggi con la polizia urbana per eseguire lo sgombero. Secondo una prima ricostruzione, la vittima era in un alloggio in affitto e doveva molte mensilità arretrate al proprietario, che l'aveva denunciato all'autorità giudiziaria.

Ieri la piattaforma 'Stop Desahucios' (Stop agli sgomberi) della regione basca di Biskaia ha denunciato il suicidio di un 56enne nel comune di Basauri a causa dei problemi nel pagamento del mutuo ipotecario. E una coppia di pensionati si è tolta ieri la vita nella propria abitazione, a Palma di Maiorca, dopo aver ricevuto l'avviso di sfratto esecutivo per insolvenza del mutuo ipotecario.

DISOCCUPAZIONE RECORD. Il tasso di disoccupazione nell'area Ocse per il mese di dicembre 2012 è rimasto stabile allo 8%, ma ha toccato "un picco" in numerosi Paesi, tra cui l'Italia, arrivata all'11,2%. Stabile, dopo 17 mesi consecutivi di incremento, anche il dato per la zona euro, all'11,7%. In totale, a fine 2012 ci sono 48,2 milioni di disoccupati nell'area Ocse, 13,5 milioni in più rispetto alla metà del 2008, data convenzionalmente indicata come inizio della crisi.

EMERGENZA PORTOGALLO. La disoccupazione in Portogallo è salita al tasso record del 16,9 per cento nel quarto trimestre del 2012, rispetto al 15,8 per cento del trimestre precedente. Lo indica l'Istituto nazionale di statistica Ine.

Più di 920mila persone erano senza lavoro alla fine dello scorso anno, nel Paese che ha ricevuto 78 miliardi di euro per un piano di salvataggio del Fmi e dell'Unione Europea nel 2011. Il tasso di disoccupazione medio per l'intero 2012 è stato del 15,7 per cento, due punti percentuali in più rispetto alle previsioni del governo e del Fondo Monetario Internazionale.  Tra le persone di età inferiore ai 24 anni, il tasso di disoccupazione nell'ultimo trimestre si attesta al 40 per cento.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Senza lavoro e a rischio sfratto: è emergenza suicidi

Today è in caricamento