rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Mondo Libano

Libano, sventato attentato: "Aereo con 400 persone doveva esplodere in volo"

Terroristi volevano far esplodere in aria un velivolo della Emirates con una bambola-bomba. La conferma del ministro dell'interno libanese Nouhad al Mashnouq

Sventato un attentato aereo in Libano. A riferirlo è il ministro dell'interno libanese, Nouhad al Mashnouq: l'intelligence locale, insieme alle autorità israeliane, infatti, ha impedito che un aereo della Emirates, diretto dall'Australia ad Abu Dhabi, venisse fatto esplodere in volo grazie a una bambola-bomba.

L'episodio era già stato denunciato dalle autorità australiane alla fine di luglio e oggi ha trovato conferma anche da quelle libanesi. 

A bordo del volo c'erano 400 persone, tra cui 120 cittadini libanesi. L'aspirante kamikaze, il libanese Tare Khayyat, ha cercato di imbarcare una valigia con all'interno l'ordigno, nascosto dentro una bambola: la bomba sarebbe dovuta esplodere 20 minuti dopo il decollo. I tre fratelli di Khayyat lo avrebbero aiutato nel complotto: uno di essi è una figura di primo piano all'interno dello Stato islamico. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Libano, sventato attentato: "Aereo con 400 persone doveva esplodere in volo"

Today è in caricamento