rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Il video / Afghanistan

Medioevo Afghanistan, i talebani ora decapitano anche i manichini

"Contrari alla sharia": i talebani impongono al Paese la loro visione rigorosa dell'Islam, limitando le libertà pubbliche, soprattutto di donne e ragazze.

I talebani hanno ordinato ai venditori di abbigliamento di Herat, nell'Afghanistan occidentale, di decapitare i manichini nei loro negozi. La direttiva si aggiunge a una serie di misure prese dai talebani per imporre al Paese la loro visione rigorosa dell'Islam, limitando le libertà pubbliche, soprattutto di donne e ragazze.

"Abbiamo chiesto ai commercianti di tagliare la testa ai modelli, perché va contro la legge (islamica) della sharia", ha confermato mercoledì all'Afp Aziz Rahman, capo del Dipartimento per la promozione della virtù e la prevenzione di Herat, la terza città più grande del paese con circa 600.000 abitanti. "Se coprono solo la testa o nascondono l'(intero) manichino, l'angelo di Allah non entrerà nel loro negozio o nella loro casa per benedirli", ha continuato, aggiungendo che i venditori di abbigliamento hanno promesso che avrebbero obbedito.

Un video che mostra uomini che segano le teste di manichini di plastica femminili sta circolando ampiamente sui social media da martedì. I talebani non hanno finora emanato alcuna direttiva nazionale in merito a questi manichini di plastica, in contrasto con la loro rigida interpretazione della legge islamica, che vieta la raffigurazione di figure umane. Durante il loro primo regno negli anni '90, i talebani hanno scioccato il mondo con la distruzione di due statue di Buddha.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Medioevo Afghanistan, i talebani ora decapitano anche i manichini

Today è in caricamento