Giovedì, 18 Luglio 2024
Attaccato in acqua / Stati Uniti d'America

È morto Tamayo Perry, l'attore e surfista è stato sbranato da uno squalo

Il 49enne è stato attaccato mentre stava cavalcando le onde alle Hawaii (Stati Uniti). Celebre per il suo talento sulla tavola, era diventato famoso per aver partecipato al quarto capitolo della saga cinematografica de "I pirati dei Caraibi"

L'attore e leggenda del surf, Tamayo Perry, è morto alle Hawaii dopo essere stato attaccato da uno squalo. Reso celebre dalle sue abilità sulla tavola da surf, Tamayo ha avuto anche esperienze nel cinema e nelle serie tv: la più importante è senza dubbio quella nel cast di "I Pirati dei Caraibi: oltre il confine del mare", il, quarto capitolo della saga piratesca Disney, uscito nelle sale nel 2011. 

Secondo i media statunitensi, il 49enne sarebbe stato aggredito in acqua mentre era intento a cavalcare le onde nei pressi di Goat Island, alle Hawaii. L'incidente mortale è avvenuto domenica: un testimone ha lanciato l'allarme dalla spiaggia di Malaekahana spiegando che un uomo aveva subito diversi morsi di squalo. I soccorsi sono intervenuti e lo hanno portato a riva ma hanno solo potuto constatare il decesso. Perry ha avuto anche ruoli in diverse serie televisive come 'Lost', 'Hawaii Five-0', 'Blue Crush' e 'Charlie's Angels 2', ed è apparso in una pubblicità della Coca-Cola. 

Il capo ad interim dell'autorità Ocean Safety, Kurt Lager, ha detto che Perry era "un bagnino amato da tutti", sottolineando la sua personalità estroversa, "per quanto la gente lo amasse, lui amava di più tutti gli altri." Il sindaco Rick Blangiardi ha fatto eco ai sentimenti di Lager, definendo la morte di Perry "una tragica perdita".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

È morto Tamayo Perry, l'attore e surfista è stato sbranato da uno squalo
Today è in caricamento