rotate-mobile
Sabato, 28 Gennaio 2023
Mondo Corea del Nord

Sisma in Nordcorea: evento naturale o test nucleare?

La scossa è avvenuta nella stessa zona in cui a inizio settembre il regime aveva effettuato un test nucleare

Permane l’incertezza sulla natura dell’evento sismico rilevato oggi nel nord-est della Corea del Nord, con epicentro proprio nelle vicinanze del sito di Punggye-ri, dove vengono effettuati test nucleari. Diverse agenzie sismologiche hanno dato valutazioni diverse: quella sudcoreana ha parlato di evento naturale, quella cinese non ha escluso che sia invece stato originato da una nuova esplosione.

L’agenzia di geofisica statunitense USGS ha rilevato l’epicentro del sisma a 20 km dal sito nucleare nordcoreano, dove questo mese il regime di Kim Jong Un ha effettuato il suo test nucleare con quella che, a suo dire, è una bomba all’idrogeno installabile su un missile. “L’evento ha avuto luogo nell’area dei precedenti test nordcoreani. Non possiamo confermare in manierra certa, al momento, la natura (naturale e umana) dell’evento. La profondità poco consistente e i sismologi l’hanno fissata in 5 chilometri”, si legge in un comunicato dell’USDS.

Secondo quanto riferisce il quotidiano giapponese Mainichi shimbun, il sisma è avvenuto alle 17.29 locali di stamani, 23 settembre. L’agenzia meteorologica sudcoreana ha fissato la magnitudo in 3.2 (in un primo momento aveva parlato di 3.0) e ha escluso che possa essersi trattato di un test nucleare. “Il terremoto è stato trattato come evento naturale”, ha detto un funzionario dell’agenzia di Seoul. “Una seconda onda sismica – ha continuato – che viene usualmente generata in caso di un terremoto artificiale, non è stata rilevata”.

La valutazione sudcoreana è confortata anche da quella della Commissione preparatoria per l’Organizzazione per il bando dei test nucleari (CTBTO), per la quale è “improbabile che sia stato prodotto dall’uomo”.

Non la pensa così invece l’agenzia sismologica cinese CENC. Secondo quanto riferisce l’agenzia di stampa Xinhua, la CENC ha registrato un sisma di magnitudo 3.4, originato a profondità 0.0, con epicentro “sostanzialmente simile a quello del terremoto verificatosi il 3 settembre che poi si rivelò essere un test nucleare”. Allora vi fu un evento tellurico di magnitudo 6.3.

La Corea del Nord si trova in una fase di rapida evoluzione dei propri programmi nucleare e missilistico. Esplosioni e lanci hanno incrementato la loro frequenza. Lo stesso Kim Jong Un ha annunciato di voler testare una bomba all’idrogeno nell’Oceano Pacifico.

Tra il leader nordcoreano e il presidente degli Stati uniti, Donald Trump, si è avuta nei giorni scorsi un’escalation di insulti. Trump, nel suo primo discorso all’Assemblea generale delle Nazioni unite, ha definito Kim “Rocket-man” e minacciato la “distruzione totale” della Corea del Nord, se questa attaccherà gli Usa o un suo alleato. Il numero uno di Pyongyang gli ha risposto dandogli del “mentalmente disturbato” e del “rimbambito”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sisma in Nordcorea: evento naturale o test nucleare?

Today è in caricamento