Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Mondo Indonesia

Terremoto in Indonesia, il bilancio delle vittime si aggrava ora dopo ora

Almeno 142 morti per il terremoto di magnitudo 6.9 che ha colpito l'isola di Lombok, in Indonesia. Alcune località colpite dal sisma non sono ancora state raggiunte

Il bilancio si aggrava ora dopo ora. Sale ad almeno 142 il numero delle persone morte a causa del terremoto di magnitudo 6.9 che ha colpito l'isola di Lombok, in Indonesia. Centinaia i feriti e gli edifici danneggiati, migliaia di persone sfollate. I soccorritori informano che alcune delle zone maggiormente colpite dal sisma non sono ancora state raggiunte. 

La Farnesina intanto fa sapere che "al momento non si registrano segnalazioni di connazionali feriti o irreperibili dopo il sisma". A quanto si è appreso, l'Unità di crisi della Farnesina e la rete diplomatica in Indonesia sono mobilitate e stanno fornendo indicazioni e ogni possibile assistenza agli italiani in vacanza a Bali, Lombok e Gili.

L'appello dei turisti italiani: "Evacuateci"

I filmati girati alle Gili mostrano centinaia di persone lungo le spiagge in attesa di essere evacuate. Un gruppo di turisti italiani sono bloccati a Gili Trawangan. Roberto C., romano che vive a Milano, ci racconta come sull'isola il villaggio sia crollato quasi interamente. 

Molte scosse di assestamento

La scossa di terremoto è stata registrata a nord dell'isola, intorno alle 18.46 di domenica, ora locale. I primi dati indicano che l'epicentro è stato localizzato a una profondità di 10,5 chilometri. La scossa è stata nettamente avvertita anche nella vicina Bali, dove ci sono stati danni a edifici e centri commerciali. Dopo la prima scossa di terremoto, ce ne sono state altre di assestamento, la più forte di magnitudo 5.4. 

La ricerca dei dispersi è ostacolata dal blackout elettrico verificatosi in conseguenza del sisma. Sutopo Nugroho, portavoce dell'agenzia nazionale per le emergenze, precisa che "si tratta di un bilancio provvisorio. Ci aspettiamo che il numero delle vittime continui ad aumentare".

Circa 900 turisti tra indonesiani e stranieri stanno lasciando le piccole isole di Gili, a nord ovest della costa di Lombok. "In 200 hanno già abbandonato le tre isole e "ce ne sono ancora circa 700 in attesa di evacuazione", ha detto il portavoce dell'agenzia nazionale per la gestione delle calamità. Molti hotel dell'isola, frequentata da turisti occidentali per le spiagge bianche e la barriera corallina, sono danneggiati dal forte sisma seguito da un allarme tsunami. La maggior parte delle vittime si trova nella zona montagnosa nel nord di Lombok, lontano dai principali siti turistici a sud e ad ovest dell'isola. 

lombok-2

L'epicentro della scossa

Forte terremoto in Indonesia: case crollate, gente terrorizzata in strada

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terremoto in Indonesia, il bilancio delle vittime si aggrava ora dopo ora

Today è in caricamento