rotate-mobile
Sabato, 1 Ottobre 2022
Terrore

Fortissima scossa di terremoto in Messico: magnitudo 7.2

Il governatore dello stato di Guerrero ha parlato di una prima vittima

Prima la terra ha cominciato a tremare al punto da far fatica a stare in piedi, poi il silenzio della notte è stato squarciato dalle sirene degli allarmi saltati in tutta la zona. Infine il cielo è diventato ancora più scuro, abbagliato solo da enormi e potenti lampi di luce visibili anche a chilometri di distanza. Sono stati attimi di terrore quelli vissuti nel sud est del Messico, nello Stato di Guerrero, alle porte di Acapulco, dove alle 20,30 circa di ieri ora locale (le ore 3:47 di oggi in Italia) c'è stato un terremoto, registrato anche dall’Istituto nazionale Terremoti italiano, la cui centrale operativa di Roma parla di un sisma di magnitudo 7.2, con epicentro a 14 chilometri verso l’entroterra rispetto ad Acapulco e una profondità di circa 20 chilometri. 

Terremoto in Messico

Se in un primo momento, il Presidente del Messico, Andre's Manuel Lopez Obrador aveva rassicurato sul fatto che non ci fossero vittime, purtroppo, col passare delle ore, il governatore dello stato di Guerrero, Hector Astudillo, è stato costretto ad aggiornare quel dato con il primo morto. Si tratterebbe di un uomo deceduto a causa della caduta di un palo.

I danni maggiori sono stati nello Stato di Guerrero, nel quale c'è stato l'epicentro della scossa, con caduta di pietre e danni a strade e recinzioni. Danni si sono avuti a Morelos, Oaxaca, Puebla, e anche a Città del Messico, “ma qui niente di grave, anzi l'allerta sisimica si è attivata e centinaia di persone hanno abbandonato le abitazioni e sono scese in strada” ha detto il presidente messicano. 


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fortissima scossa di terremoto in Messico: magnitudo 7.2

Today è in caricamento