Giovedì, 29 Luglio 2021
Mondo Honduras

Terremoto di magnitudo 7.2 nel Mar dei Caraibi

Registrati danni non gravi ad alcuni edifici. E' scattata l'allerta tsunami entro i mille chilometri dall’epicentro, poi l'allarme è rientrato

Una forte scossa di terremoto con magnitudo 7.2 è stata registrata nel Mar dei Caraibi alle 20:51 di ieri ora locale (le 3:51 ora italiana) ad una profondità di circa dieci chilometri, con epicentro a 44 km est da Great Swan Island (Honduras). La scossa - che non avrebbe causato feriti secondo le prime informazioni - è stata avvertita in Guatemala, Costa Rica e El Salvador, oltre che nello stato messicano di Quintana Roo.

Subito dopo l’evento sismico è scattata l’allerta tsunami per le coste caraibiche entro i mille chilometri dall’epicentro, cioè per Honduras, isole Cayman, Belize, Giamaica, Messico e Cuba (revocata a Porto Rico e alle isole Vergini): il Centro allerta tsunami del Pacifico aveva spiegato che in questi Paesi le coste potevano essere raggiunte da onde alte e il livello del mare poteva innalzarsi di un metro, a cominciare dalle coste delle isole di Grand Cayman e Cayman Brac, di Puerto Cortes in Honduras e di Cozumel in Messico. Successivamente, l’allarme tsunami è rientrato.

Terremoto nel Mar dei Caraibi: i danni e la paura

Il sisma ha provocato danni non gravi ad alcune strutture sulla costa nordest dell'Honduras. Crepe negli edifici sono apparse in particolare nella parte settentrionale dei dipartimenti settentrionali di Colon e Atlantida e nel nor-dest di quello di Olancho. La costa nordorientale dell'Honduras è scarsamente popolata, in gran parte coperta da riserve naturali. Il presidente Juan Orlando Hernandez ha dichiarato che l'Honduras ha attivato il sistema di emergenza e ha chiesto alle persone di mantenere la calma.

terremoto mar dei caraibi-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terremoto di magnitudo 7.2 nel Mar dei Caraibi

Today è in caricamento