rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Il sisma / Turchia

Due uomini sono sopravvissuti al terremoto, vivi dopo 11 giorni sotto le macerie

Sono stati trovati sotto quel che resta di un ospedale privato nella città turca di Hatay. I salvataggi sono sempre più rari, le vittime accertate sono oltre 41mila. Non ufficializzato il numero dei dispersi

Vivi dopo 261 ore sotto le macerie. Due uomini, di 26 e 34 anni, sono stati salvati nella città turca di Hatay, tra i centri devastati dal sisma della settimana scorsa. La notizia del salvataggio è riportata dai media turchi. I soccorritori stavano lavorando intorno a un ospedale privato, andato del tutto distrutto, quando hanno sentito un suono e hanno scavato in quella direzione. 

Sono storie che riaccendono la speranza. Come quella della diciassettenne Aleyna Olme, stata estratta dalle macerie a Kahramanmara, una città del Sud del Paese, vicina all'epicentro.  Aleyna è sopravvissuta per 10 giorni. Ma i salvataggi stanno diventando sempre più rari. Sono oltre 41mila le persone morte in Turchia e Siria a causa del terremoto. Non c'è invece un bilancio ufficiale delle persone ancora disperse. 

Giovedi invece è stato trovato il corpo senza vita di Angelo Zen, l'italiano che risultava disperso dal 5 febbraio. Il corpo è stato individuato tra i resti del Safron Hotel, l'albergo dove alloggiava a Kahramanmaras. L'annuncio del triste ritrovamento è stato dato dal ministro degli Esteri Antonio Tajani: "Abbiamo già provveduto a informare la famiglia e attraverso la nostra Ambasciata in Turchia ad avviare le procedure di rientro della salma in Italia". 

Il corpo di Zen è stato individuato dalle squadre di soccorso italiane. A trovarlo - ha riferito il capo dell'aliquota del soccorso alpino della guardia di finanza sul posto, il tenente colonnello Alessandro Alberioli - è stato Fury, un cane specializzato nella ricerca di persone insieme al suo conduttore, l'appuntato Francesco D'Urso, istruttore cinofilo del soccorso alpino di Antrodoco (Rieti). 

 

Con il ritrovamento di Angelo Zen sono 7 le vittime italiane del terremoto tra la Turchia e la Siria. L'imprenditore si aggiunge alla famiglia italo-siriana ritrovata ad Antiochia l'11 febbraio. Le sei persone che ne facevano parte, tre adulti e tre minorenni, erano partite dalla provincia di Milano per andare a festeggiare la nascita del figlio di un parente.  

Tutte le notizie su Today.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due uomini sono sopravvissuti al terremoto, vivi dopo 11 giorni sotto le macerie

Today è in caricamento