rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
THAILANDIA / Thailandia

Thailandia, la protesta contro il governo si allarga

Il premier si è detto pronto a discutere con l'opposizione e ha ribadito che lo Stato non "ricorrerà alla violenza"

La protesta in corso da giorni a Bangkok ha raggiunto oggi altre città della Thailandia, dando vita così a un movimento senza precedenti dopo la crisi del 2010. Dopo che centinaia di manifestanti hanno circondato o occupato alcuni ministeri nella capitale, oggi si sono tenute proteste in diverse città nel sud del paese, roccaforte del partito democratico, principale forza di opposizione.

Dopo settimane di mobilitazione, decine di migliaia di persone si sono radunate da domenica scorsa per chiedere la caduta del governo del premier Yingluck Shinawatra. A Bangkok, dove solo il ministero delle Finanze è ancora occupato, i manifestanti hanno marciato oggi verso altri edifici pubblici, assicurando che la loro vittoria è solo questione di "giorni".


Da parte sua, il premier si è detto pronto a discutere con l'opposizione e ha ribadito che lo Stato non "ricorrerà alla violenza".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Thailandia, la protesta contro il governo si allarga

Today è in caricamento