rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
GIAPPONE / Giappone

Tifone su Fukushima: sversate in mare mille tonnellate di acqua contaminata

Ogni giorno circa 300 tonnellate di acqua a bassa radioattività raggiungono l'Oceano attraverso il terreno contaminato sotto ai reattori

La Tepco, l'azienda che gestisce la centrale nucleare di Fukushima, ha scaricato in mare più di 1.000 tonnellate di acqua contaminata dopo che il tifone Man-yi ha investito la regione.

Le piogge e i venti hanno sferzato violentemente le mura di contenimento della centrale e dei serbatoi contenenti l'acqua radioattiva utilizzata per raffreddare i reattori danneggiati dal terremoto e dallo tsunami del 2011. La Tepco ha spiegato che i serbatoi non possono contenere acqua oltre un certo livello e che quindi i tecnici sono stati costretti a rilasciarne un certo quantitativo: circa 1.130 tonnellate di acqua a bassa radioattività - sotto i 30 becquerels di stronzio/litro, il limite di sicurezza imposto dalle autorità giapponesi - sono state rilasciate nel terreno.

VERDURA MUTANTE A FUKUSHIMA: "E' UNA BUFALA"

Ma la compagnia ha aggiunto che presso un altro serbatoio con livelli di radioattività più alti non hanno potuto essere effettuate le operazioni di pompaggio e quindi l'acqua contaminata è fuoriuscita dai serbatoi per alcuni minuti.

Contemporaneamente, circa 300 tonnellate di acqua a bassa radioattività raggiungono ogni giorno l'Oceano attraverso il terreno contaminato sotto ai reattori.

Lo tsunami su Fukushima. Immagini inedite scattate direttamente dalla centrale

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tifone su Fukushima: sversate in mare mille tonnellate di acqua contaminata

Today è in caricamento