rotate-mobile
Lunedì, 4 Marzo 2024
Droga / Nuova Zelanda

Le foto di tre tonnellate di cocaina che galleggiano in mezzo al mare

Maxi-sequestro della polizia neozelandese: la cocaina sarebbe bastata per rifornire il paese per 30 anni. La droga individuata nel Pacifico: uno dei più grandi sequestri della storia. Presumibilmente, proveniva dal Sud America. Valore di mercato: 294 milioni di euro

Mai visto nulla del genere, da quelle parti. La polizia neozelandese ha comunicato di aver intercettato un totale di 3,2 tonnellate di cocaina che galleggiava nelle acque del Pacifico, in uno dei più grandi sequestri di droga nella storia del Paese oceanico. Il bottino, presumibilmente proveniente dal Sud America e destinato all'Australia, si stima abbia un valore sul mercato nero di oltre 500 milioni di dollari neozelandesi (316 milioni di dollari USA o 294 milioni di euro). "Non c'è dubbio che questa scoperta sia un colpo finanziario per tutti, dai produttori sudamericani ai distributori di questo prodotto", ha dichiarato il commissario della polizia neozelandese Andrew Coster.

Le autorità neozelandesi - che per ovvi motivi non hanno fornito ulteriori dettagli o coordinate del luogo in cui hanno trovato il carico di droga - hanno dichiarato di aver già inviato le 81 balle di stupefacenti in Nuova Zelanda a bordo di una nave della Marina e che in seguito le distruggeranno. Non sono stati effettuati arresti nell'operazione, nota come Hydros, iniziata nel dicembre 2022 e che ha coinvolto funzionari doganali e forze armate neozelandesi.

Foto polizia neozelandese

La polizia ha dichiarato di aver sequestrato abbastanza cocaina da rifornire la Nuova Zelanda per 30 anni. Il commissario Andrew Coster ha dichiarato ai giornalisti che il bottino - contenente 81 balle di cocaina - pesava 3,2 tonnellate e aveva un valore di mercato di circa 316 milioni di dollari. "Si tratta del più grande ritrovamento di droghe illecite effettuato dalle agenzie neozelandesi, per distacco", ha spiegato.

La droga sequestrata dalla polizia neozelandese

I funzionari ritengono che la droga sia stata gettata in un "punto di transito galleggiante" nell'Oceano Pacifico, dove sarebbe stata poi raccolta e portata in Australia. Una foto della polizia mostra che l'enorme bottino era legato da reti e coperto da galleggianti gialli. Su alcune balle c'era il simbolo di Batman e le confezioni di cocaina all'interno erano etichettate con l'impronta di un quadrifoglio. "Crediamo che fosse destinata all'Australia, dove sarebbe stata sufficiente per servire il mercato per un anno", ha detto Coster. "E' più di quanto la Nuova Zelanda utilizzerebbe in 30 anni".

Un'imbarcazione ha visto la strana formazione galleggiare alla deriva a centinaia di chilometri a nord-ovest della Nuova Zelanda. "Non c'è dubbio che questa scoperta assesti un duro colpo finanziario ai produttori sudamericani e ai distributori di questo prodotto", ha aggiunto. Impossibile dire però da quale paese straniero provenisse la droga. Le indagini sono solo all'inizio.

droga-12

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le foto di tre tonnellate di cocaina che galleggiano in mezzo al mare

Today è in caricamento