rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
le immagini / Stati Uniti d'America

Il devastante tornado sul Mississippi, decine di morti e feriti: il video

Secondo il servizio meteo nazionale, si tratta di uno dei tornado più mortali nella storia del Mississippi. E non è finita qui

Almeno 23 morti, quattro dispersi, decine di feriti, centinaia di persone rimaste senza un tetto e danni ingenti: è il bilancio, solo provvisorio, dell'ultimo devastante tornado abbattutosi sul Missisippi, negli Stati Uniti, dove i servizi di emergenza impegnati nei soccorsi avvisano che "sfortunatamente i numeri sono destinati a salire". Sono circa 100mila le persone ancora senza elettricità, compresi i residenti dei vicini stati del Tennesse e dell'Alabama.

Il tornado sul Mississippi

Secondo il servizio meteo nazionale, si tratta di uno dei tornado più mortali nella storia del Mississippi: solo altri cinque hanno causato più vittime. E nelle prossime ore c'è il rischio di un bis nelle forti tempeste attese tra il Texas orientale, la Louisiana centrale, il Mississippi centro-meridionale, l'Alabama e la Georgia.

Il tornado fatto di vento, acqua e grandine grande come palle da golf di venerdì notte è infatti solo l'ultimo di un inverno di condizioni meteorologiche estreme negli Stati Uniti meridionali, dove peraltro la stagione dei tornado raggiunge il picco tra aprile e giugno. Finora da gennaio negli Usa ce ne sono stati 168, il secondo numero più alto mai registrato, un record che molti esperti collegano ai cambiamenti climatici.

Il tornado in Mississippi ha seminato morte e distruzione lungo 160 km, tra Silver City, un villaggio di 200 persone nella zona occidentale, e Rolling Fork, un paesino di 1.700 abitanti, tutti e due a circa 130 km a nord della capitale, Jackson. A volte basta qualche km di distanza e si viene risparmiati dalla sua furia cieca. "La mia città è scomparsa, ma siamo resilienti, torneremo forti", ha detto alla Cnn il sindaco di Rolling Fork, Eldridge Walker, che ha contato almeno 12 vittime tra i residenti.

Per ora tuttavia i network americani mostrano solo immagini apocalittiche: alberi sradicati "come stuzzicadenti", case rase al suolo, auto distrutte, macerie ovunque. C'è da dire che in gran parte degli Usa, soprattutto in zone rurali come queste, le abitazioni sono di cartapesta e l'elettricità corre ancora lungo i tralicci di legno.

Ma la forza devastante della natura è evidente. "Mai visto nulla del genere", ha assicurato un'abitante di Rolling Fork, Brandy Showah, che di tornado ne ha visti tanti. "Il paese è stato distrutto come se fosse stato colpito da una bomba", le ha fatto eco Bruce Williams, lo sceriffo della contea di Humphreys, dove ci sono stati tre morti. "Danni devastanti, come tutti vedono. Questa è una tragedia", ha twittato il governatore della stato Tate Reeves, accorso nella contea di Sharkey, quella più colpita.

Biden: "Faremo di tutto per aiutare"

Nel frattempo proseguono le operazioni per salvare le persone ancora intrappolate sotto le macerie. Una corsa contro il tempo, e contro la minaccia di una nuova ondata di maltempo. "Immagini strazianti", ha ammesso Joe Biden esprimendo la sua vicinanza a quanti hanno perso propri cari, case e attività, e a coloro che sperano di ritrovare vivi i dispersi.

Il presidente ha promesso aiuti federali e lo stato di calamità. "Faremo tutto quello che possiamo per aiutare, saremo presenti per tutto il tempo necessario e lavoreremo insieme per dare il supporto di cui avete bisogno per riprendervi", ha assicurato il presidente degli Stati Uniti. In una nota, Biden e la moglie Jill hanno definito "strazianti le immagini provenienti dal Mississippi: mentre stiamo ancora valutando la piena portata dei danni, sappiamo che molti dei nostri concittadini non solo sono in lutto per la famiglia e gli amici, ma hanno anche perso le loro case e le loro attività".

Continua a leggere le ultime notizie su Today.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il devastante tornado sul Mississippi, decine di morti e feriti: il video

Today è in caricamento