rotate-mobile
Giovedì, 26 Gennaio 2023
Mondo Corea del Nord

Lim, la transfuga "star" è riapparsa in Corea del Nord

Era fuggita dalla Corea del Nord anni fa, ora ha annunciato di avere abbandonato "l'inferno" del capitalismo del Sud dove "il denaro è tutto ciò che conta". Indagano i servizi segreti di Seoul

La Corea del Sud sta indagando sul caso di una transfuga nordcoreana, divenuta una celebre rifugiata a Seoul, recentemente apparsa alla televisione di Pyongyang, dove ha annunciato di avere abbandonato "l'inferno" del capitalismo del Sud.

Lim Ji-Hyun, che aveva lasciato la Nordcorea quando aveva 20 anni, era arrivata a Seoul nel 2014 ed è presto diventata molto nota dopo aver partecipato da protagonista a diverse trasmissioni televisive sudcoreane. Ma domenica scorsa Lim è apparsa improvvisamente in un video trasmesso sulla televisione nordcoreana, in cui rivela come le sue "fantasie" sul ricco Sud fossero andate in frantumi. 

Nel video, Lim spiega di essere "tornata a casa" il mese scorso e di vivere ora con la sua famiglia nella città occidentale di Anju. Non è chiaro se Lim sia tornata in Corea del Nord volontariamente, con i media sudcoreani che speculano sul fatto che possa essere satta rapita al confine tra la Nordcorea e la Cina, mentre cercava di ricongiungersi con la famiglia.

Alcune fonti hanno riferito che la polizia sudcoreana ha esaminato i conti bancari di Lim a Seoul e la casa in cui viveva, senza rilevare segni della sua volontà di fare ritorno in Nordcorea o di recarsi altrove. "Le autorità competenti stanno indagando sulla transfuga Lim Ji-Hyun", ha ammesso Lee Yoo-Jin, vice portavoce del ministero di Seoul per la Riunificazione.

Lim si identifica come Chon Hae-Song, spiegando che questo sarebbe il suo vero nome nel Nord. Indossando un tradizionale abito seta e una spilla rossa con le immagini dei due ex leader del Nord, Kim Il-Sung e Kim Jong-Il, Lim si dice lacerata dalla sua "misera" vita a Seoul, dove "il denaro è tutto ciò che conta".

Vita quotidiana nella Corea di Kim Jong-Un (Ansa)

"Sono andata in Corea del Sud, immaginando che avrei potuto mangiare e vivere bene e fare un sacco di soldi, ma il Sud non era il posto che immaginavo", ha insistito, aggiungendo che avrebbe voluto diventare un'attrice. "Ogni singolo giorno nel Sud era come l'inferno: ogni sera ... piangevo pensando alla mia patria e ai miei genitori nel Nord", ha detto ai suoi intervistatori, accusando poi la televisione della Corea del Sud di averla costretta in questi anni a mentire sulla vita nel Nord.

"Tutto quello che dicevo in tv era scritto ... per far apparire i nordcoreani barbari, ignoranti e stupidi", ha affermato Lim, definendo sé stessa come "una spazzatura umana" con il compito di diffamare la sua patria.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lim, la transfuga "star" è riapparsa in Corea del Nord

Today è in caricamento