rotate-mobile
Mercoledì, 1 Febbraio 2023
Iniezione letale / Stati Uniti d'America

Eseguita la prima condanna a morte di una persona transgender

Amber McLaughlin, 49 anni, è stata giustiziata in Missouri. Era stata condannata nel 2003 per aver ucciso un'ex fidanzata. Il cambio di sesso è avvenuto in carcere

Il Missouri ha eseguito la prima condanna a morte negli Stati Uniti di una persona transgender: si tratta di Amber McLaughlin, 49 anni, condannata nel 2003 per aver ucciso l'ex fidanzata. La morte è stata dichiarata alle 18.51 ora locale nel penitenziario di Bonne Terre. La difesa aveva chiesto la clemenza del governatore repubblicano Mike Parson, che però ha rifiutato. 

McLaughin è stata riconosciuta colpevole dello stupro, dell'omicidio e dell'occultamento del cadavere dell'ex fidanzata Beverly Guenther, 45 anni. Le indagini sono partite su segnalazione dei vicini di casa e il giorno dopo la stessa Amber ha portato la polizia in un luogo vicino al fiume Mississippi dove aveva nascosto il corpo.

Il cambio di sesso è avvenuto in carcere nel 2016, dopo che un secondo processo a suo carico, aveva confermato la condanna a morte per omicidio di primo grado. I difensori avevano presentato domanda di clemenza chiedendo di commutare la condanna in ergastolo, portando come elementi l'infanzia traumatica e i problemi di salute mentale della detenuta, provocati da una serie di abusi che l'hanno condotta a soffrire di depressione e a tentare il suicidio più volte. Dopo il "No", l'iniezione letale.

Tutte le notizie su Today.it

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eseguita la prima condanna a morte di una persona transgender

Today è in caricamento