Domenica, 11 Aprile 2021
Spagna

Spagna, strage in stazione: 80 morti

Un treno alta velocità partito da Madrid ha perso il controllo a Santiago de Compostela ed è deragliato: 80 morti e 143 feriti. In corso verifiche sulla presenza di italiani a bordo

SANTIAGO DE COMPOSTELA - E' una Spagna ancora sotto choc quella che si sveglia nel day after del più grande disastro ferroviario degli ultimi quaranta anni. 80 morti e 143 feriti: questo il tragico bilancio, ancora provvisorio, del deragliamento, alle porte di Santiago de Compostela, del treno alta velocità della "Renfe" partito da Madrid e diretto a Ferrol. Alcuni dei tredici vagoni si sono piegati su un lato, mentre almeno uno si è ribaltato e ha preso fuoco. A bordo del convoglio c'erano 238 persone fra le quali, a quanto pare, un gruppo di italiani. 

VIDEO: GUARDA IL MOMENTO DELL'IMPATTO

Il premier spagnolo, Mariano Rajoy, nato proprio a Santiago di Compostela, è arrivato recato sul luogo dell'incidente, accompagnato dl capo del governo regionale della Galizia, Alberto Nunez-Feijoo, e da il ministro dello Sviluppo, Ana Pastor.

La tragedia: vagoni ribaltati e in fiamme

Fonti spagnole, infatti, parlano di "almeno un italiano", mentre "El Mundo" on line riferisce di una comitiva di giovani italiani a bordo. A tal proposito, al momento, non arrivano conferme ufficiali. Anzi, l'Unità di crisi della Farnesina si è affrettata a chiarire che finora non ci sono notizie di connazionali coinvolti.

Tanta confusione vi è anche attorno alle possibili cause del disastro. Il capo della giunta regionale galiziana, Alberto Nunez Feijoo, invita alla prudenza e spiga che "è troppo presto per fare ipotesi e chiarire le dinamiche di quanto è accaduto".  Alcuni testimoni, invece, parlano di un'esplosione prima dello schianto. Particolare, questo, che potrebbe fare pensare ad altre piste diverse dall'incidente.

Le condoglianze copia incolla di Rajoy: "Dolore per il terremoto in Cina"

Il governo spagnolo, però, tramite la portavoce del primo ministro Mariano Rajoy, che giovedì visitera la stazione, fa sapere che l'ipotesi prevalente è quella dell'incidente legato all'errore umano.  

Il video dalla stazione di Santiago

E in questo senso, a confermare le tesi dell'esecutivo iberico, ci sono le dichiarazioni del macchinista del convoglio che, tramite El Pais, avrebbe ammesso di avere preso la curva a velocità elevata. Alcuni tecnici stimato che il treno viaggasse a oltre 180 chilometri orari, con un limite massimo di 80. 

Continua a leggere su Today.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spagna, strage in stazione: 80 morti

Today è in caricamento