Mercoledì, 3 Marzo 2021
Singapore

Trump-Kim, la stretta di mano è già nella storia: "Completa denuclearizzazione"

Lo storico meeting al Capella Hotel sull'isola di Sentosa a Singapore. Il faccia a faccia con Kim è andato "molto, molto bene" ha detto Trump: "Sul nucleare risolveremo insieme"

La stretta di mano tra i due leader - ANSA

È già nella storia la stretta di mano tra Trump e Kim Jong-un. Il vertice allargato tra il presidente americano Donald Trump e il leader nordcoreano Kim Jong-un, dedicato alla questione nucleare, si è concluso quando in Italia mancavano poche ore all'alba. 

Che cosa cambia dopo il vertice di Singapore

Il faccia a faccia con Kim è andato "molto, molto bene" ha detto Trump, secondo cui i due leader già hanno una "eccellente relazione". Con Kim "risolveremo un grande problema, un grande dilemma", ha aggiunto Trump nel summit sul nucleare con il leader nordcoreano, assicurando che "lavorando insieme ce ne faremo carico". Trump, secondo cui l'incontro è andato meglio del previsto, annuncia anche la firma di un documento con Kim Jong Un

Lo storico meeting al Capella Hotel sull'isola di Sentosa a Singapore, i due si sono salutati con una stretta di mano. "E' un onore essere qui", ha detto Trump. Il presidente americano prevede di avere con lui una "relazione formidabile". Prima di dare il via al faccia a faccia di 45 minuti, assistiti solo dagli interpreti, Trump ha detto di sentirsi "veramente bene". "Avremo una grande discussione e un rapporto eccezionale", ha aggiunto il tycoon nelle brevi dichiarazioni per i media avendo Kim seduto sulla poltrona alla sua sinistra. "Non era facile arrivare qui... C'erano ostacoli ma li abbiamo superati per esserci": lo ha detto il leader nordcoreano Kim Jong-un, prima del faccia a faccia con il presidente americano Donald Trump.  

Coree, viaggio nell'invisibile villaggio della Zona Demilitarizzata

"Molte persone nel mondo penseranno che sia una forma di fantasy... Un film di fantascienza": avrebbe detto il leader nordcoreano Kim Jong-un al presidente americano Donald Trump dopo la loro stretta di mano, secondo la traduzione del suo interprete registrata dalla Cnn e diffusa dal pool dei giornalisti al seguito di Trump.

Completa denuclearizzazione e garanzie Usa

Il processo di denuclearizzazione della Corea del Nord "inizierà molto velocemente". Trump e il leader Nordcoreano hanno firmato un "documento completo", come definito dallo stesso presidente Usa. Kim Jong Un si è impegnato a una "completa denuclearizzazione della Penisola coreana" nello storico summit con il presidente Usa Donald Trump che si è tenuto oggi a Singapore. L'impegno è nel testo congiunto firmato dai due leader alla fine del vertice.

Nello stesso testo, si legge che gli Stati uniti s'impegnano a fornire "garanzie di sicurezza" alla Corea del Nord.

Le prossime tappe

Il leader nordcoreano, Kim Jong Un, e il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, potrebbero incontrarsi di nuovo già a luglio, a Pyongyang, dopo il faccia a faccia di Singapore.

Fiori nei cannoni per l'incontro Trump-Kim

Secondo Joongang Ilbo, quotidiano sudcoreano citato dalla stampa statunitense, Kim avrebbe invitato Trump nella capitale nordcoreana per un secondo summit, a luglio. L'invito sarebbe stato presentato attraverso lettera consegnata a mano dal generale Kim Yong Chol, braccio destro di Kim, alla Casa Bianca, lo scorso primo giugno.

Diritti umani

Rispondendo a una domanda in conferenza stampa, dopo la fine dello storico summit con il leader nordcoreano Kim Jong Un a Singapore, il presideente Usa Donald Trump ha assicurato che la questione dei diritti umani "è stata discussa" nel vertice con Kim.

Quale accordo hanno davvero firmato in Corea i presidenti Kim e Moon

La Corea del Nord, secondo un'indagine delle Nazioni Unite del 2014, è colpevole di "atrocità indicibili" che richiamano alla mente la Germania nazista; gli abusi, però, non sono stati discussi dai due leader, che si concentreranno sulla denuclearizzazione di Pyongyang. Trump è consapevole della situazione in Corea del Nord, tanto da averne parlato in un discorso al Parlamento sudcoreano a novembre. In cambio della rinuncia alle armi nucleari, Trump è inoltre pronto a offrire a Kim garanzie "senza precedenti" per la sua sicurezza e aiuti finanziari al Paese.

Testo completo della dichiarazione congiunta

"DICHIARAZIONE CONGIUNTA DEL PRESIDENTE DONALD J. TRUMP DEGLI STATI UNITI D'AMERICA E DEL PRESIDENTE KIM JONG UN DELLA REPUBBLICA DEMOCRATICA POPOLARE DI COREA AL SUMMIT DI SINGAPORE.

Il presidente Donald J. Trump degli Stati uniti d'America e del presidente Kim Jong Un della Repubblica democratica popolare di Corea (DPRK) hanno tenuto un primo storico summit a Singapore il 12 giugno 2018.

Il presidente Trump e il presidente Kim Jong Un hanno condotto un complessivo, profondo e sincero scambio di opinioni sulle questioni relative lo stabilimento di nuove relazioni Usa-Dprk e sulla costruzione di un regime di pace robusta e duratura nella Penisola coreana. Il presidente Trump s'è impegnato a fornire garanzie di sicurezza alla Dprk e il presidente Kim Jong Un ha ribadito la sua ferma e incrollabile determinazione per una completa denuclearizzazione della Penisola coreana.

Convinti che stabilire nuove relazioni Usa-Dprk contribuirà alla pace e alla prosperità della Penisola coreana e del mondo e riconoscendo che la costruzione di una reciproca fiducia potrà promuovere la denuclearizzazione della Penisola coreana, il presidente Trump e il presidente Kim Jong Un stabiliscono quanto segue: 

1. Gli Stati uniti e la Dprk s'impegnano a stabilire nuove relazioni Usa-Dprk in accordo con il desiderio dei popoli dei due Paesi alla pace e alla prosperità.

2. Gli Stati uniti e la Dprk uniranno i loro sforzi nel costruire un regime di pace duratura e stabile nella Penisola coreana.

3. Ribadendo la Dichiarazione di Panmunjom del 27 aprile 2018, la Dprk s'impegna a lavorare verso una completa denuclearizzazione della Penisola coreana.

4. Gli Stati uniti e la Dprk s'impegnano a recuperare i resti dei prigionieri di guerra, con l'immediato rimpatrio di quelli già identificati.

Avendo preso atto che il summit Usa-Dprk, il primo nella storia, è stato un evento epocale di grande significato per superare decenni di tensioni e ostilità tra i due Paesi e per l'apertura di un nuovo futuro, il presidente Trump e il presidente Kim Jong Un s'impegnano a realizzare pienamente e rapidamente quanto stipulato in questa dichiarazione. Gli Stati uniti e la Dprk s'impegnano a proseguire i negoziati, guidati dal segretario di Stato Usa Mike Pompeo e i relativi alti funzionari Dprk, alla prima data possibile, per implementare gli esiti del summit Usa-Dprk.

Il presidente Donald J. Trump degli Stati uniti d'America e del presidente Kim Jong Un della Commissione affari di stato della Repubblica democratica popolare di Corea si sono impegnati a cooperare per lo sviluppo delle nuove relazioni Usa-Dprk per la promozione della pace, della prosperità e della sicurezza della Penisola coreana e del mondo.

Il video della stretta di mano

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trump-Kim, la stretta di mano è già nella storia: "Completa denuclearizzazione"

Today è in caricamento