rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
Mondo Stati Uniti d'America

Odiano gli islamici, condannano l'aborto e amano le armi: tutti gli uomini del presidente Trump

Il presidente eletto Donald Trump sceglie tra i falchi repubblicani i membri della squadra di governo: Mike Pompeo sarà il direttore della Cia, il senatore Jeff Sessions segretario alla Giustizia, il generale Michael Flynn consigliere per la sicurezza nazionale

Donald Trump, il nuovo presidente degli Stati Uniti che sarà formalmente eletto il 12 dicembre ed entrerà in carica il 20 gennaio 2017, accelera sul completamento della composizione del futuro governo, per il quale ha scelto tra i "falchi" repubblicani tre esponenti di prim'ordine cui affidare altrettanti ruoli-chiave. Si tratta di parlamentari dell'ala destra repubblicana, il senatore Jeff Sessions e il deputato Mike Pompeo, cui avrebbe offerto il ministero della Giustizia e la direzione della Cia, mentre al generale in pensione Michael Flynn andrebbe la poltrona di consigliere per la sicurezza nazionale.

Ostile senza riserve all'immigrazione clandestina, antiabortista e contrario ai matrimoni gay, Jeff Sessions, 69enne senatore dell'Alabama, uno dei membri più conservatori della Camera Alta del Congresso, è un sostenitore di Trump quando ancora il controverso tycoon newyorkese era guardato dall'alto in basso dai maggiorenti del partito. Session è diventato un consigliere fidato del presidente eletto nel corso della campagna elettorale. Come capo del Ministero della Giustizia in pectore avrebbe già esposto i suoi pieni per una lotta senza quartiere alla criminalità, vorrebbe vietare il diritto alla cittadinanza per i figli degli immigrati illegali nati negli Stati Uniti e sostiene la necessità di rallentare anche il flusso immigratorio legale. Nota infine la sua ostilità verso la legalizzazione della cannabis: "Sono un grande fan della Dea" ha dichiarato in Senato riferendosi all’agenzia antidroga federale, ed è inoltre allineato al presidente eletto anche sul taglio alla spesa pubblica.

Proteste anti Trump in molte città Usa (Ansa)

Sessions è stato travolto da vecchie accuse di razzismo che sono state riportate a galla dai giornali americani: nella primavera del 1986 la commissione giustizia del Senato bocciò la sua nomina a giudice federale perchè, fra le altre cose, aveva definito un avvocato bianco che rappresentava clienti neri "una disgrazia per la sua razza".

Membro a vita della National Rifle Association, vicino ai Tea Party e con chiare origini italiane Mike Pompeo, 52 anni, eletto in Kansas ma nativo della California, ha uno stretto rapporto con il vice presidente, Mike Pence. Esperto di intelligence, Pompeo è un fiero oppositore del trattato nucleare con l'Iran, è un nemico dichiarato di Hillary Clinton che accusò per aver taciuto all'opinione pubblica la verità sull'attacco dell'11 settembre 2012 contro il consolato americano di Bengasi, in Libia. Pompeo inoltre è stato tra i più convinti oppositori all'Obamacare ed è contrario alla chiusura di Guantanamo oltre ad essere uno dei sostenitori del programma di sorveglianza dell'Nsa rivelato da Edward Snowden.

La vittoria di Trump sulle prime pagine di tutto il mondo

Sessions e Pompeo completano un terzetto il cui primo tassello era giù arrivato con l'incarico a consigliere per la Sicurezza Nazionale conferito al generale a riposo Michael T. Flynn, 57 anni. A febbraio aveva scritto su Twitter che "la paura nei confronti dei musulmani è razionale". Una frase che non stupisce, vista la sua convinzione che la sharia si stia diffondendo negli Stati Uniti. Nella sua idea gli Stati Uniti sono il fronte avanzato di una "guerra mondiale" contro i militanti islamici. 

Critiche dallo Human Right Watch, secondo cui Flynn avrebbe mostrato "un profondo disprezzo per i diritti umani e le leggi di guerra". Flynn gestisce una società di consulenza, la Flynn Intel Group, con cui offre servizi d'intelligence a clienti stranieri, tra questi anche un'azienda di un facoltoso uomo d'affari turco molto vicino al presidente Recep Tayyip Erdogan.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Odiano gli islamici, condannano l'aborto e amano le armi: tutti gli uomini del presidente Trump

Today è in caricamento