Mercoledì, 4 Agosto 2021
Mondo Stati Uniti d'America

Charlottesville, Trump fa marcia indietro: "Colpa delle violenze è di entrambe le parti"

Lunedì il Presidente degli Usa aveva puntato il dito contro razzisti e suprematisti per le violenze in Virginia, ma la condanna è durata solo un giorno: "Ho condannato i neonazisti. Ma le persone che erano lì non erano tutti neo-nazisti o suprematisti bianchi, c'erano persone perbene da entrambe le parti". E l'ex leader del Ku Klux Klan lo ringrazia

Donald Trump ha attribuito a "entrambe le parti" la responsabilità delle violenze di sabato scorso a Charlottesville, in Virginia. Se lunedì aveva puntato il dito contro razzisti e suprematisti, nella conferenza stampa tenuta ieri alla Trump Tower di New York il presidente americano ha detto di essere stufo di dover rispondere ancora sulla questione, e ha aggiunto: "Penso che la colpa sia di entrambe le parti".

Quindi ha proseguito: "Da una parte c'è un gruppo che è aggressivo e dall'altra un gruppo che è anche molto violento. E nessuno vuole dirlo, ma lo dirò io ora. Che dire di alt-left che ha attaccato alt-right? Non hanno qualche responsabilità? Ci sono due versioni della storia".

"Ho condannato i neonazisti. Ma le persone che erano lì non erano tutti neo-nazisti o suprematisti bianchi - ha concluso - c'erano persone perbene da entrambe le parti".

Le parole di Trump sono state subito accolte con favore da David Duke, ex leader del Ku Klux Klan presente sabato scorso alla manifestazione organizzata dai gruppi di estrema destra contro il progetto della città della Virginia di abbattere la statua del generale confederato Robert E Lee: "Grazie presidente per la vostra onestà e per il coraggio di dire la verità su Charlottesville e condannare i terroristi di sinistra".

Ma l'ex candidato repubblicano alla Casa Bianca, Mitt Romney, ha twittato: "No, non è la stessa cosa. Una parte è razzista, intollerante, nazista. L'altra si oppone a razzismo e intolleranza. Universi moralmente diversi". Anche il presidente della Camera, il repubblicano Paul Ryan ha scritto su Twitter: "Dobbiamo essere chiari. La supremazia bianca è ripugnante".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Charlottesville, Trump fa marcia indietro: "Colpa delle violenze è di entrambe le parti"

Today è in caricamento