rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
La gaffe / Taiwan

La tv di Taiwan annuncia un attacco cinese e poi si scusa per l'errore

L'invasione russa dell'Ucraina ha alimentato la speculazione sul rischio che la Cina possa prendere il controllo dell'isola

I cittadini di Taiwan non hanno vissuto con serenità il momento in cui una delle principali emittenti televisive nazionali, la Chinese Television Systems, con sede a Taipei, ha diffuso la notizia di un attacco cinese contro l'isola. Il panico dei taiwanesi è scemato quando il canale nazionale ha presentato le sue scuse per aver dato conto della notizia falsa. Nel tg di oggi 20 aprile, è apparso un sottopancia che recitava: "New Taipei City colpita da missili delle forze di terra dell'Esercito di liberazione del popolo". Un altro ticker diceva: "Le navi nel porto di Taipei sono esplose, danneggiando le strutture", E ancora: "La stazione di Banqiao è stata data alle fiamme da esplosivi piazzati dalle forze speciali".

Sottopancia tg taiwan-2

L'apparizione di questi sottopancia ha provocato il panico e la stazione televisiva è stata inondata da messaggi e richieste di spiegazione. La rete televisiva, parzialmente di proprietà del governo taiwanese, ha presentato le sue scuse e in un chiarimento ha affermato che si tratterebbe di titoli pronti come messaggi d'emergenza che erano stati preparati nell'ambito di un'esercitazione, andati in onda per sbaglio. Anche altri sottopancia sono andati in onda per un errore di produzione. "Potente terremoto di magnitudo 7 si verifica a Taishan (New Taipei)" o "terremoto blocca la centrale nucleare n.2" e anche "Aereo precipita sul fiume Keelung, fusoliera spezzata in due, molti passeggeri intrappolati", sono alcuni dei messaggi trasmessi dalla tv nazionale. La rete tv ha annunciato che aprirà un'indagine su quella che ha definito "grave negligenza", impegnandosi a punire qualsiasi personale ritenuto responsabile.

Perché Taiwan non sarà (per ora) la prossima Ucraina

L'invasione russa dell'Ucraina ha alimentato la speculazione sul rischio che la Cina possa allo stesso modo prendere il controllo di Taiwan con la forza, se i mezzi pacifici falliscono. Sebbene non vi siano segni di un'imminente invasione - in particolare dal momento che il presidente cinese Xi Jinping sembra concentrato su un rimpasto fondamentale della leadership in vista del prossimo Congresso del Partito Comunista Cinese - Taipei ha dovuto affrontare crescenti pressioni militari, diplomatiche ed economiche da parte di Pechino negli ultimi anni. 
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La tv di Taiwan annuncia un attacco cinese e poi si scusa per l'errore

Today è in caricamento