Domenica, 14 Luglio 2024
è la prima volta / Russia

L'Ucraina ha abbattuto con i Patriot velivoli di Mosca sul suolo russo

La notizia arriva dopo qualche settimana dall'operazione ed è stata rilanciata dall'Aeronautica militare ucraina, che ha pubblicato un video in occasione della Giornata delle forze antiaeree il 3 luglio. È la prima volta che gli ucraini mettono a segno un’operazione preventiva del genere in territorio della Federazione

Quella che si combatte in Ucraina è una guerra tradizionale, ma portata avanti con armi moderne. Come i Patriot, sistemi di difesa missilistica più avanzati, richiesti da Kiev con insistenza alle potenze occidentali per proteggersi dagli intensi attacchi aerei condotti dalla Russia sulle infrastrutture civili e, in particolare, sulla rete elettrica nazionale.

Proprio uno dei sistemi Patriot ha permesso all'Ucraina di segnare una vittoria contro l'aviazione russa: il 13 maggio scorso, nei cieli della regione russa di Bryansk, è stata abbattuta una squadra di velivoli russi (un Sukoi Su-34 con bombe teleguidate, un Su-35s, due elicotteri Mi-8 con sistemi elettronici che rendono cieca la difesa aerea ucraina e un drone) dai Patriot, di fabbricazione americana, che sono stati donati da Stati Uniti, Germania e Paesi Bassi.

Zelensky va da Biden per tornare a Kiev con i missili Patriot

L'attacco del 13 maggio

La notizia arriva dopo qualche settimana dall'operazione ed è stata rilanciata dall'Aeronautica militare ucraina, che ha pubblicato un video in occasione della Giornata delle forze antiaeree il 3 luglio.
Il 14 maggio l'Aeronautica ucraina aveva comunicato che il giorno precedente la Russia aveva perso tre elicotteri e due aerei nell'oblast russo di Bryansk, al confine. Il video pubblicato dalle stesse forze ucraine di recente mostra sul lato di un sistema di difesa aerea Patriot il "conteggio" dei velivoli abbattuti che sembra indicare, ma non c'è certezza, che tre elicotteri e due jet sarebbero stati abbattuti il 13 maggio.

Dal filmato si possono distinguere le sagome tre elicotteri e un drone. Sullo stesso fianco sono visibili anche le sagome di due aerei militari, ma le date non sono chiaramente visibili. Quel giorno, il 13 maggio, i media russi avevano riferito che due elicotteri e due caccia russi nell'oblast di Bryansk, provocando la morte dei loro equipaggi. Secondo il portavoce dell'aeronautica ucraina Yuriy Ihnat, un terzo elicottero è caduto nella regione russa lo stesso giorno, ma lo stesso Ihnat  finora non ha confermato né smentito che i Patriot abbiano colpito in Russia.

In realtà, il 13 maggio la Russia ha perso due elicotteri Mi-8 Hip, un caccia d'attacco Su-34 Fullback e un Su-35 Flanker-E, senza sopravvissuti. Tutti e quattro gli aerei sono caduti nell'Oblast di Brjansk, in Russia, di fronte all'Oblast di Cernihiv nel nord-est dell'Ucraina.

Il video dell'abbattimento degli aerei russi, secondo il sito War Zone, mostrava uno dei Mi-8 che si rompeva dopo quello che sembra un missile lo colpisce vicino alla città di Klintsy, a circa 50 chilometri a nord del confine ucraino. È la prima volta che gli ucraini mettono a segno un’operazione preventiva del genere in territorio della Federazione.

Il presunto attacco ucraino alla centrale di Zaporizhzhia 

Ma mentre si diffonde la notizia di un'operazione ai danni dell'aeronautica russa, Mosca lancia un allarme su un presunto attacco di Kiev alla centrale nucleare di Zaporizhzhia. L'attacco, secondo quanto dichiarato da Renat Karchaa, consigliere del capo di Rosenergoatom, in onda sul canale televisivo "Russia 24", dovrebbe avvenire nella giornata del 5 luglio e sarà effettuato con armi di alta precisione e droni kamikaze. "Allo stesso tempo, l'Ucraina prevede di sganciare munizioni dall'aereo con scorie radioattive rimosse il 3 luglio dalla centrale nucleare dell'Ucraina meridionale", ha detto il consigliere del capo di Rosenergoatom. Per questo, i russi starebbero mettendo in campo misure di massima protezione alla centrale nucleare di Zaporizhzia. 

Cosa sappiamo della forte esplosione vicino a un aeroporto militare russo

Per l'Ucraina, però, si tratta di un falso e di una provocazione. Secondo lo Stato maggiore delle forze armate di Kiev, infatti, Mosca ha posizionato ordigni sul tetto del terzo e quarto reattore che non sarebbero destinati a danneggiarli, ma possono simulare un bombardamento da parte dell'Ucraina.

Continua a leggere su Today.it...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Ucraina ha abbattuto con i Patriot velivoli di Mosca sul suolo russo
Today è in caricamento