rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
L'attacco / Ucraina

L'Ucraina ha colpito per la prima volta una base in Russia dall'inizio della guerra

Distrutto dai droni di Kiev anche un Su-57, il caccia più avanzato di Putin

Per la prima volta dall'inizio della guerra russa in Ucraina, un aereo militare ucraino ha sparato contro un bersaglio all'interno della Russia, colpendo una "base di comando" nel territorio di Belgorod. Nell'attacco sono rimaste ferite quattro persone, secondo quanto reso noto dal governatore della regione Vyacheslav Gladkov sull'app Telegram. 

Le notizie del bombardamento sono state diffuse per prima del media Sky News, citando una fonte militare ucraina che però non ha chiarito quale tipo di munizione sia stata utilizzata nel raid. La fonte ha detto che "una missione dell'aeronautica militare ucraina (Uaf) ha colpito un nodo di comando russo a Belgorod", e "anche se la valutazione dei danni è in corso, si conferma che si è trattato di un colpo diretto. Questa è la prima munizione aerea Uaf lanciata contro un obiettivo in Russia". Non si ha contezza se nell'attacco sono state quindi utilizzate armi occidentali. Questo perché l'utilizzo di armi che i paesi occidentali hanno fornito a Kiev rappresenterebbe per Mosca una linea rossa "pericolosa" che estenderebbe il conflitto oltre i confini dell'Ucraina. 

Kiev sta registrando i primi successi dopo mesi di difficoltà sul fronte. Nella giornata di ieri 9 giugno, all'aeroporto di Akhtubinsk, nella regione di Astrakhan, nel sud della Russia, a 589 chilometri di distanza dalla prima linea di guerra, gli ucraini hanno colpito (e dalle foto satellitari pubblicate dal Gur, l'intelligence militare ucraina, si direbbe distrutto) un Su-57, il caccia più avanzato della Russia, con solo poche unità in servizio nell'aeronautica di Mosca. L'attacco sarebbe avvenuto con droni delle forze armate ucraine, realizzati con componenti occidentali.

L'agenzia di intelligence ucraina ha pubblicato immagini satellitari in un post sul suo canale Telegram per supportare la sua dichiarazione, scrivendo: "Le immagini mostrano che il 7 giugno, il Su-57 era ancora intatto, ma l'8 giugno, crateri dell'esplosione e caratteristici punti di fuoco sono emersi vicino a causa dei danni provocati dall’incendio".

gur-Su-57

Il Su-57 può trasportare missili da crociera Kh-59 e Kh-69 che attaccano regolarmente l'Ucraina, compresi obiettivi civili. Il mese scorso l'Ucraina è riuscita ad abbattere sei aerei da combattimento russi nelle regioni di prima linea. Tuttavia, si trattava in gran parte di jet Su-25 utilizzati per il supporto aereo ravvicinato alle truppe di terra. Il Su-57 è un aereo da caccia stealth supersonico, bimotore, di quinta generazione ed è stato visto come la risposta di Mosca agli aerei stealth occidentali come l'F-22 Raptor dell'aeronautica americana. Ma il suo sviluppo, iniziato nel 2002, secondo l'esercito americano, è stato lento tanto che un modello si è schiantato durante un volo di prova nel 2019.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Ucraina ha colpito per la prima volta una base in Russia dall'inizio della guerra

Today è in caricamento