Giovedì, 21 Ottobre 2021
Ucraina / Ucraina

Ucraina, condannato boicottaggio Euro 2012

Kiev ha criticato la decisione di alcuni leader europei di non presenziare alla manifestazione sportiva, appoggiando la lotta della Tymoshenko

Il governo di Kiev ha criticato gli appelli a boicottare gli europei di calcio che si terranno in Ucraina, definendo l'iniziativa "distruttiva". Anche la Polonia, secondo paese ospitante della manifestazione sportiva che si aprirà il 9 giugno, si è unita alla condanna. Numerosi capi di Stato europei hanno infatti dichiarato che non presenzieranno alle partite di calcio, in segno di protesta contro le condizioni carcerarie nelle quali si trova l'ex primo ministro Yulia Tymoshenko.

In un comunicato ufficiale, riportato dalla Bbc, il ministro degli Esteri ucraino ha sottolineato come il fine ultimo delle manifestazioni sportive sia quello di unire le popolazioni. "Vediamo come distruttivi i tentativi di politicizzare gli eventi sportivi, che fin dai tempi antichi hanno svolto il ruolo di migliorare la comprensione tra le nazioni" si legge nel documento. "Un campionato di successo sarà una vittoria non per i politici, per i partiti o per le ideologie, ma per gli ucraini e i polacchi".

I leader di Austria e Belgio hanno già fatto sapere che non presenzieranno alle partite, mentre il governo tedesco ha minacciato di boicottare la manifestazione se non ci saranno dei miglioramenti significativi circa il caso della Tymoshenko. "Ancora più importante del mio viaggio in programma è l'impegno che dobbiamo portare avanti affinché Yulia Tymoshenko possa ricevere delle cure mediche adeguate il più presto possibile" aveva dichiarato giovedì la cancelliera Angela Merkel. "Il governo tedesco lavora su questo caso da settimane, e le offriamo la possibilità di ricevere le cure mediche necessarie in Germania". Anche la Gran Bretagna e la Russia hanno espresso la propria preoccupazione, ma Vladimir Putin ha escluso qualsiasi tipo di boicottaggio.  

In attesa di vedere cosa succederà all'apertura dei campionati europei, i capi di stato di Austria, Repubblica Ceca, Germania, Italia e Slovenia non parteciperanno al summit sull'Europa centrale e orientale in programma la prossima settimana a Yalta. 

Yulia Tymoshenko si trova in carcere con l'accusa di abuso di potere. Molti attivisti hanno accusato Kiev di aver orchestrato i processi contro il volto della Rivoluzione Arancione per distruggerla poiticamente. La leader dell'opposizione sta portando avanti uno sciopero della fame sa più di una settimane, in risposta ai presunti maltrattamenti che avrebbe subito da parte di alcune guardie carcerarie. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ucraina, condannato boicottaggio Euro 2012

Today è in caricamento