rotate-mobile
Martedì, 6 Dicembre 2022
Gli scenari / Ucraina

Tra Russia e Ucraina l'orizzonte di una pace fragile, Zelensky: "Compromessi porteranno nuovo sangue"

Le parole del presidente ucraino fanno calare una pesante ombra sui possibili scenari. Mosca intanto accusa Kiev di avere ucciso dei militari russi disarmati e accusa l'Occidente di "complicità"

"Qualsiasi concessione della nostra terra o della nostra sovranità non può essere definita pace. I compromessi porteranno nuovo sangue". Sono le parole del presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, in un discorso video all'International Security Forum di Halifax postato su Telegram.

In Ucraina si combatte dal 24 febbraio, quando la Russia ha dato il via alle operazioni militari e le parole di Zelensky lanciano una pesante ombra anche sul futuro, su ciò che potrà accadere anche se i due Paesi arrivassero a una tregua. Per Zelensky "una vera pace duratura e onesta non può che essere il risultato del completo smantellamento dell'aggressione russa". 

"Ci sono 10 punti nella proposta di pace ucraina. Sono sfide che devono essere superate per il bene e la sicurezza dell'Ucraina, dell'Europa e del mondo", ha aggiunto Zelensky ricordando di aver presentato la proposta di Kiev all'Assemblea generale delle Nazioni Unite e al vertice del G20.

Intanto il bollettino quotidiano dello Stato Maggiore delle Forze Armate ucraine, diffuso su Facebook, riporta per la Russia la perdita di 420 uomini nelle ultime 24 ore, facendo salire a 83,880 le perdite fra le fila russe dal giorno dell'attacco di Mosca all'Ucraina. Secondo il resoconto dei militari ucraini, a oggi le perdite russe sarebbero di circa 83,880 uomini, 2.885 carri armati, 5.815 mezzi corazzati, 1.867 sistemi d'artiglieria, 393 lanciarazzi multipli, 209 sistemi di difesa antiaerea. Stando al bollettino le forze russe avrebbero perso anche 278 aerei, 261 elicotteri, 4.368 autoveicoli, 16 unità navali e 1.536 droni.  Si tratta, è bene specificarlo, di cifre che non è possibile verificare in modo indipendente. 

Mosca accusa l'Ucraina di aver giustiziato 10 soldati russi disarmati: c'è un video

Sul fronte russo invece il ministero della Difesa ha accusato le forze militari ucraine di aver giustiziato almeno dieci prigionieri di guerra. Dal Cremlino denunciano un'azione "sistematica e intenzionale". A testimoniarlo ci sarebbe un video girato proprio dai soldati ucraini, in cui si vedono più di dieci soldati russi fatti sdraiare a terra, con le mani sopra la testa e crivellati di colpi dai militari ucraini. Mentre Kiev offre una versione diametralmente opposta (gli ucraini sarebbero stati attaccati alle spalle da altri soldati russi) la portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova si appella alle organizzazioni internazionali chiedendo che "condannino e indaghino a fondo su questo crimine scioccante". 

"Nessuna atrocità commessa dalle unità militari ucraine rimarrà impunita - tuona Zakharova -. Tutti i colpevoli e i loro complici saranno identificati e puniti di conseguenza. Nessuno sfuggirà alla punizione". Per la diplomatica russa è l'Ucraina che "sta violando in modo flagrante il diritto internazionale umanitario, in particolare la Convenzione di Ginevra del 1949 relativa al trattamento dei prigionieri di guerra e le leggi internazionali sui diritti umani, incluso il Patto internazionale del 1966 sul Diritti civili e politici e la Convenzione del 1984 contro la tortura e altre pene o trattamenti crudeli, disumani o degradanti". Il comitato investigativo russo ha avviato un procedimento penale per uccisione di massa di soldati russi da parte delle truppe ucraine. 

Zakharova accusa la comunità internazionale di un trattamento diverso tra Russia e Ucraina: "L'Occidente collettivo che sostiene Kiev non ha prestato alcuna attenzione a questi numerosi fatti. Tale approvazione da parte degli statunitensi ed europei li rende complici dei crimini commessi dai neonazisti ucraini che incoraggiano".

Tutte le notizie su Today.it

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tra Russia e Ucraina l'orizzonte di una pace fragile, Zelensky: "Compromessi porteranno nuovo sangue"

Today è in caricamento