Domenica, 25 Luglio 2021
Mondo Stati Uniti d'America

Usa, uomo armato al Congresso: si scatena il panico

La capitale Usa ha vissuto attimi di panico. Un uomo armato già noto alle forze dell'ordine si è presentato ai controlli di sicurezza del centro dei visitatori del Congresso: è stato ferito. "Un atto isolato", dicono gli inquirenti

L'allarme terrorismo è ritornato ieri negli Stati Uniti. A riaccenderlo è stato un uomo: si era presentato ai controlli di sicurezza del centro dei visitatori del Congresso a Washington puntando quella che sembrava un'arma da fuoco verso la polizia. Di conseguenza un agente ha reagito sparandogli. E' stato subito catturato e trasferito in ospedale dove è stato sottoposto a un'operazione chirurgica. Le sue condizioni non sono ancora note. Una donna è rimasta lievemente ferita e a sua volta è finita in ospedale. E' questo il bilancio di quanto successo ieri in una struttura sotterranea attraverso cui devono passare i visitatori dell'edificio che è sede della Camera e del Senato americani.

Matthew Verderosa, a capo delle forze di polizia al Campidoglio, ha spiegato in una conferenza stampa che le indagini sono in corso ma che con ogni probabilità è stato l'atto "di una persona singola", motivo per cui "non c'è alcuna ragione di credere che si sia trattato di qualcosa di più di un atto criminale isolato". L'uomo sarebbe una vecchia conoscenza della sicurezza del Congresso. Larry Dawson di Antioch, Tennessee, nell'ottobre scorso venne fermato e scortato fuori dall'aula del Congresso per aver urlato "Sono un profeta di dio". Già in passato aveva creato scompiglio a Capitol Hill. All'epoca, riferisce un report della polizia ottenuto dal Daily Beast, l'uomo cercò di sfuggere agli agenti. Fu poi ammanettato per avere assalito un poliziotto e per essersi macchiato di una condotta non consona al Congresso. Non è chiaro se fu chiamato in giudizio. Certo è che l'arma che portava con sé ieri è stata rinvenuta sul posto e nell'area adiacente al Congresso è stata trovata la sua automobile. Al momento della conferenza - che si è tenuta ieri quando in Italia erano quasi le 23 - nessuna accusa era stata ancora mossa contro di lui.

La capitale Usa ha comunque vissuto attimi di panico. E l'America intera ha seguito con il fiato sospeso l'evolversi della situazione in un pomeriggio di sole in una città piena di turisti giunti per godersi i ciliegi in fiore che colorano Washington in primavera. D'altra parte è ancora vivo il ricordo della sparatoria dello scorso dicembre di San Bernardino (California), quando una coppia ispiratasi allo Stato islamico aprì il fuoco uccidendo 14 persone e ferendone una ventina; fu la sparatoria più grave in Usa da quella avvenuta nella scuola elementare Sandy Hook a Newtown, in Connecticut, nel dicembre 2012.

Con la paura che anche negli Stati Uniti possano verificarsi attentati simili a quelli che martedì scorso sconvolsero Bruxelles (Belgio), quando l'allarme è scattato alle 14.38 orario locale (le 20.38 italiane) le zone intorno al Congresso erano state subito chiuse: nessuno poteva uscirvi e mettervi piede. La stessa cosa è successa dentro e fuori la Casa Bianca, dove erano in corso le celebrazioni legate alla tradizionale 'caccia alle uova' pasquali. Alle persone che si trovavano all'interno degli edifici di Capitolo Hill era stato chiesto di restare all'interno e di mettersi al sicuro mentre a coloro che si trovano all'esterno dell'immobile era stato consigliato di cercare riparo. Anche la vicina Corte Suprema aveva chiuso temporaneamente le sue porte.

Nell'ottobre 2013 una donna travolse con la sua auto postazioni di sicurezza vicine alla residenza del presidente americano, motivo per cui scattò un inseguimento da parte delle autorità competenti finito nei pressi del Congresso, dove fu fermata e uccisa a colpi di pistola. In un incidente del 1998, un uomo con problemi mentali uccise due poliziotti al Campidoglio dopo avere fatto irruzione attraverso i controlli di sicurezza, dove aprì il fuoco.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Usa, uomo armato al Congresso: si scatena il panico

Today è in caricamento