Domenica, 11 Aprile 2021
Stati Uniti

Arrestato l'imprenditore più odiato d'America, speculava sui farmaci

Martin Shkreli è finito in manette con l'accusa di frode: comprava vecchi farmaci per malattie rare e li rimetteva sul mercato a prezzi maggiorati. A settembre fu aspramente criticato per aver aumentato da 13,50 a 750 dollari il costo di un medicinale anti-Aids

Le autorità federali statunitensi hanno arrestato Martin Shkreli, l'imprenditore farmaceutico di origini albanesi aspramente criticato per aver aumentato da 13,50 a 750 dollari il costo, a compressa, del Daraprim, un farmaco usato per trattare la toxoplasmosi - malattia comune nelle persone affette da Aids - subito dopo averlo acquistato con la sua Turing Pharmaceuticals.

L'indagine per cui è stato arrestato con l'accusa di frode è relativa a quando guidava l'azienda biofarmaceutica Retrophin, adottando una strategia molto controversa, finita nel mirino degli investigatori: acquistava vecchi farmaci, spesso usati per malattie rare, e ne aumentava sostanzialmente il prezzo.

Per esempio, aumentò il prezzo di Thiola, usato per trattare la cistinuria, una malattia genetica recessiva caratterizzata dalla formazione di calcoli di cistina nel rene, da 1,50 a 30 dollari a compressa.

Parallelamente alle accuse degli investigatori federali, è in corso una causa civile contro Shkreli promossa da Retrophin, il cui consiglio di amministrazione sollevò l'imprenditore dal suo incarico nel settembre 2014, perché accusato di aver usato la società come un salvadanaio personale per ripagare gli investitori che avevano perso i loro soldi nel suo hedge fund.

Di bell'aspetto, viso da attore, Shrkeli è un personaggio molto controverso tanto da essersi guadagnato l'appellativo di 'imprenditore più odiato d'america'. Emblematico un episodio raccontato da Repubblica: nel maggio scorso il finanziere acquistò l'unica copia ancora in giro di "Once upon a time in Shaolin", album di Wu-Tang clan, band di culto dell'hip hop statunitense. Non pago, scatenando l'ira dei fan del gruppo, Shrkeli precisò imperturbabile: "Non ho nessuna intenzione di ascoltarlo, l'ho fatto solo per toglierlo dalla circolazione". 

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestato l'imprenditore più odiato d'America, speculava sui farmaci

Today è in caricamento