rotate-mobile
Lunedì, 24 Giugno 2024
STATI UNITI / Stati Uniti d'America

Usa, attacco contro numero due di Al Qaeda

Il raid è stato effettuato in una regione al confine tra Pakistan e Afghanistan. Immediata la condanna di Islamabad

Potrebbe esserci anche il numero due di Al Qaeda tra i morti provocati dall'ultimo raid statunitense in Pakistan

A dare la notizia è il Washington Post, che riferisce di come un drone sia stato lanciato ieri contro un'abitazione di Hesokhle una cittadina situata vicino al confine con l'Afghanistan. Ancora non è certa la sorte di Abu Yahya al Libi, il numero due di Al Qaeda, ma secondo alcune voci l'uomo potrebbe essere rimasto ferito o addirittura ucciso nell'attacco. 

Se la sua morte venisse confermata, si tratterebbe della più importante vittoria riportata dagli Stati Uniti dopo il raid contro Osama Bin Laden, l'ex leader dell'organizzazione terroristica.  

Quello di lunedì è stato il terzo attacco lanciato in tre giorni nel Sud e Nord Waziristan, due province tribali nelle quali si troverebbero i membri di Al Qaeda. 

“Inizialmente sono state uccise quattro persone, ma quando i militanti sono arrivati sul posto c'è stato un altro attacco che ha provocato più vittime, portando il numero dei morti a 16”, ha dichiarato al quotidiano statunitense una fonte presente sul posto. 

“Ancora non è chiaro se tra le vittime ci siano al Libi o altri personaggi importanti” ha dichiarato un ufficiale, che ha chiesto di mantenere l'anonimato. 

Tensioni tra Washington e Islamabad - Come riferisce la Bbc, le autorità pakistane hanno condannato l'attacco, definendolo “illegale”. La questione dei droni ha creato numerose tensioni tra Washington e Islamabad, soprattutto dopo che 24 militari pakistani sono morti nel novembre scorso in un attacco statunitense. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Usa, attacco contro numero due di Al Qaeda

Today è in caricamento