rotate-mobile
Venerdì, 3 Febbraio 2023
Mondo

Germania e Usa invieranno carri armati all'Ucraina

Il presidente Zelensky sta da tempo chiedendo veicoli corazzati moderni che gli sono indispensabili per provare a recuperare i territori conquistati da Mosca. Fino ad ora Berlino era stata restia

La Germania e gli Stati Uniti invieranno veicoli corazzati da combattimento all'Ucraina. Per il presidente Volodymyr Zelensky è un'ottima notizia, con il Paese impegnato in una controffensiva in Donbass per provare a recuperare le regioni occupate dai russi. L'esercito ucraino ha dichiarato che i russi si sono concentrati su un'offensiva nel settore di Bakhmut della regione di Donetsk, ma i loro attacchi nei settori di Avdiivka e Kupiansk non hanno avuto successo. Luhansk e Donetsk costituiscono la regione del Donbas, il cuore industriale dell'Ucraina, alcune parti della quale sono state conquistate dai proxy sostenuti dalla Russia nel 2014. La Russia ha dichiarato le regioni di Donetsk, Luhansk, Kherson e Zaporizhzhiaregion come parte del suo territorio a settembre, dopo un referendum condannato dall'Ucraina e dai Paesi occidentali. La Russia non controlla del tutto nessuna delle quattro regioni.

La decisione di inviare tank rappresenta un cambiamento significativo nella strategia di Berlino, con il cancelliere Olaf Scholz, che fino ad ora era stato riluttante a fornire all'Ucraina armamenti pesanti per timore di trascinare la Nato nella guerra. Ma eri il leader della Spd ha parlato telefonicamente con il presidente degli Stati Uniti Joe Biden per coordinare le posizioni dei due governi. Gli Stati Uniti hanno accettato di inviare veicoli da combattimento Bradley, mentre la Germania fornirà veicoli da combattimento per la fanteria Marder e si unirà agli Usa per inviare a Kiev una batteria di missili Patriot. Robert Habeck, ministro dell'Economia e vice-cancelliere tedesco, ha dichiarato che si tratta di una "buona decisione".

Scholz e Biden, in una dichiarazione, hanno "espresso la loro comune determinazione a continuare a fornire il necessario sostegno finanziario, umanitario, militare e diplomatico all'Ucraina per tutto il tempo necessario". Le pressioni su Scholz affinché cambiasse posizione sono cresciute da quando Emmanuel Macron, presidente della Francia, ha accettato di fornire alle forze armate ucraine gli Amx-10, "carri armati assassini", una mossa annunciata dall'Eliseo come la prima consegna di carri armati di fabbricazione occidentale al Paese.

I veicoli da combattimento di fanteria Bradley sono mezzi corazzati che possono trasportare la fanteria in battaglia a sostegno di operazioni sia offensive che difensive. Gli Stati Uniti addestreranno le forze ucraine al funzionamento e alla manutenzione dei veicoli. Da tempo Kiev chiede carri armati e altre armi pesanti per affrontare una battaglia dura e lenta su una lunga linea del fronte nell'est del Paese. I veicoli corazzati possono svolgere un ruolo importante nell'aiutare le forze ucraine a condurre manovre ad armi combinate e per questo l'Ucraina ha continuato a chiedere carri armati moderni di standard Nato, come l'Abrams di produzione statunitense o il Leopard 2 di produzione tedesca, ma i funzionari si sono trattenuti per le preoccupazioni di un'escalation con la Russia e per la logistica associata alla loro manutenzione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Germania e Usa invieranno carri armati all'Ucraina

Today è in caricamento