rotate-mobile
Lunedì, 20 Maggio 2024
l'interpretazione / Stati Uniti d'America

Cos'è l'originalismo che permette ai repubblicani di difendere il diritto sul possesso di armi

La sparatoria nella scuola elementare di Uvalde, in Texas, ha inasprito il dibattito politico nazionale sulle leggi sulle armi. Il diritto inviolabile sancito dal Secondo Emendamento ha permesso che negli Stati Uniti ci siano più armi che persone in circolazione.

La sparatoria nella scuola elementare di Uvalde, in Texas, in cui sono morti 19 bambini e due adulti per mano di un 18enne armato di pistola e fucile, ha inasprito il dibattito politico nazionale sulle leggi sulle armi. Dopo la tragedia, il presidente degli Usa Joe Biden ha rivolto un accorato appello ai repubblicani e democrati per trovare una quadra per approvare una legge che limiti la diffusione delle armi da fuoco, la cui approvazione è fallita più volte negli ultimi anni. 

Entra a scuola e fa una strage: uccisi 19 bambini

Gli Stati Uniti sono scossi nuovamente da un’altra sparatoria, la terza nell’arco di una settimana. Al di là del movente razzista – che in questo ultimo caso sembra essere assente – l’ennesima tragedia si è consumata in un Paese dove le lobby delle armi hanno un enorme potere. Una influenza condizionata e determinata dal Secondo Emendamento della Costituzione degli Usa, che garantisce il diritto inviolabile di possedere armi, espressione dell'autodeterminazione. Il testo del Secondo Emendamento si presta però sia a un'interpretazione civile, sia militare.

La nascita del Secondo Emendamento

Andiamo con ordine. Il Secondo Emendamento della Costituzione degli Stati Uniti d’America, insieme agli altri primi nove emendamenti (il cosiddetto Bill of Rights), entra in vigore il 15 dicembre 1791 e trova le sue origini nella presenza dei britannici e spagnoli nel XVII-XVII secolo nel nuovo continente.

A well regulated Militia, being necessary to the security of a free State, the right of the people to keep and bear Arms, shall not be infringed” (Essendo necessaria alla sicurezza di uno Stato libero una milizia ben organizzata, non si potrà violare il diritto dei cittadini di possedere e portare armi), recita il testo, ispirato alla Dichiarazione dei diritti inglese di oltre 100 anni prima. Alla fine del settecento, infatti, erano nate milizie locali, gestite dai singoli Stati, per rispondere immediatamente agli attacchi dei banditi o dei nativi americani (gli indiani d’America) senza dover attendere l’arrivo della Guardia nazionale.

Salvador Ramos: i fucili come regalo di compleanno e quel "segreto" da condividere prima della strage

A distanza di 100 anni dal Bill of Rights è nata nel 1871 la National Rifle Association, inizialmente un’associazione sportiva che si è poi trasformata nella più famosa e potente lobby di armi al mondo. La NRA ha esercitato la sua influenza in diverse occasioni, consolidando le sue relazioni con i politici americani: nel 1934 ha appoggiato il National Firearms Act (aggiornato poi nel 2021) e quattro anni dopo, nel 1938, il Federal Firearms Act che prevedono l’introduzione di licenze e tassazioni per i venditori e possessori di armi da fuoco.

La forza dell’originalismo per i repubblicani

Tuttavia, solo negli anni 70 del 900, il Secondo Emendamento è diventato argomento di dibattito politico, esercitando un peso nelle diverse campagne elettorali. L’articolo che sancisce il diritto di possedere armi è finito anche davanti ai giudici della Corte Suprema nel 2008, che hanno riconosciuto la costituzionalità del Secondo Emendamento, dichiarando invece incostituzionale la legge del Distretto di Colombia che ne vietava ai cittadini il possesso. Una decisione che si è basata sull’originalismo, un modo di interpretare il testo fondativo della nazione. La tesi, abbracciata e promossa principalmente dai repubblicani (tanto per le armi, quanto per l’aborto), prevede che i limiti di ciò che è possibile fare siano definiti dalle parole della Costituzione scritta più di due secoli fa e interpretate alla lettera.

La teoria dell’originalismo, che si contrappone al testualismo (fatta eccezione del “originalismo testualista”, ultima declinazione della corrente interpretativa del testo costituzionale promossa dalla giudice conservatrice della Corte Suprema Amy Coney Barrett, nominata dall’ex presidente Donald Trump) è tornata in voga negli anni 80, quando ai più alti giudici si chiedeva di interpretare la Costituzione secondo le evoluzioni socioculturali.
Negli ultimi anni, in particolare durante l’amministrazione Trump, la teoria dell’originalismo ha permesso ai repubblicani di leggere nella Costituzione i limiti dei diritti per promuovere un programma politico reazionario.  

Pistole 3D e guerra: anche l'Europa ha un problema con le armi da fuoco

Quanti armi posseggono gli americani?

Il diritto inviolabile sancito dal Secondo Emendamento ha permesso che negli Stati Uniti ci siano più armi che persone in circolazione: precisamente, ci sono 120 pistole ogni 100 americani, secondo l’ultima analisi dell’istituto di ricerca Small Arms Survey (SAS) con sede in Svizzera. Con la pandemia e le tensioni sociali legate alla corsa alla Casa Bianca, che ha visto l’attuale presidente Joe Biden prevalere su Donald Trump, culminate nell’assalto a Capitol Hill, gli americani hanno incrementato le vendite di armi, che ha registrato un boom proprio negli ultimi anni.

armi SAS-2

Da gennaio a marzo 2022, secondo il report dell’osservatorio Nasgw citato da armimagazine.it, il mercato delle armi in America ha sostanzialmente fatturato quanto la media del primo trimestre degli ultimi tre anni; di fatto ci si sta assestando su livelli leggermente maggiori rispetto al biennio segnato da covid-19. Il fatturato del primo trimestre 2022 è sostanzialmente pari alla media triennale (-1,05%) pesantemente condizionata però dall’ultimo biennio: con 780,15 milioni di dollari si cresce rispetto ai numeri del 2019. È del resto evidente la flessione (-20,47%) rispetto al primo trimestre del 2021 che si chiuse con 980,96 milioni incassati. Il mercato quindi ha assorbito il salto di qualità degli ultimi due anni.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cos'è l'originalismo che permette ai repubblicani di difendere il diritto sul possesso di armi

Today è in caricamento