Sabato, 20 Luglio 2024
Oggetti non identificati / Stati Uniti d'America

Le 171 segnalazioni di Ufo che gli scienziati non sanno spiegare

Gli avvistamenti segnalati dalle agenzie della sicurezza nazionale Usa negli ultimi due anni: "Caratteristiche di volo o capacità di prestazione straordinarie"

Centinaia di avvistamenti di Ufo sono stati segnalati dalle agenzie di spionaggio degli Stati Uniti negli ultimi due anni. Molti degli oltre 500 "fenomeni aerei non identificati" riportano oggetti che sembrano compiere manovre incredibilmente complesse in spazi aerei protetti o vicino a siti sensibili. L'aumento delle segnalazioni è stato collegato a una "riduzione dello stigma" e a una migliore conoscenza dei pericoli per l'intelligence e la sicurezza che il fenomeno può fornire, con 366 segnalazioni arrivate in seguito alla pubblicazione di una valutazione preliminare nel 2021.

Secondo un rapporto, consegnato al Congresso statunitense e richiesto dalla legge di autorizzazione alla difesa nazionale dello scorso anno, più della metà di questi nuovi avvistamenti, la maggior parte dei quali sono stati segnalati da piloti della Marina e dell'Aeronautica, hanno "caratteristiche irrilevanti": 26 sono stati classificati come droni, 163 come palloni o "strutture simili a palloni" e sei come "clutter", un termine utilizzato per indicare gli echi indesiderati, che provengono tipicamente da terra, mare, pioggia, animali e turbolenze atmosferiche e possono causare seri problemi di prestazioni ai sistemi radar.

Restano ancora 171 avvistamenti, alcuni dei quali, secondo lo studio, "sembrano aver mostrato caratteristiche di volo o capacità di prestazione straordinarie". Non sono stati forniti altri dati relativi a questi oggetti inspiegabili, anche se l'articolo afferma che, attualmente, nessun aereo americano ha mai incontrato un Ufo.

Secondo Sean Kirkpatrick, direttore dell'Ufficio per la risoluzione delle anomalie a tutti i domini del Pentagono (Aaro), "ulteriori dati miglioreranno la risoluzione dei fenomeni anomali e contribuiranno a sviluppare un quadro più completo". "Seguirò i dati e la scienza ovunque vadano", ha aggiunto. Come spiega Voice of America l'ufficio è stato istituito non solo per esaminare la questione dell'esistenza di vita extraterrestre, ma anche a causa del rischio per la sicurezza rappresentato dai numerosi incontri con oggetti volanti sconosciuti da parte di installazioni o aerei militari.

Come riporta Politico alcuni funzionari di spicco hanno dichiarato di recente di non aver ancora trovato alcuna prova che suggerisca che i velivoli siano di origine extraterrestre o che indichino la presenza di una razza aliena, ma invitano a tenere la mente aperta. Secondo Ronald Moultrie, sottosegretario alla Difesa per l'intelligence e la sicurezza, "non abbiamo visto nulla che ci porti a supporre che gli oggetti che abbiamo osservato siano di origine aliena" ma nel caso in cui "dovessimo imbatterci in qualcosa di simile, lo esamineremo, lo analizzeremo e risponderemo di conseguenza". Tuttavia, i funzionari hanno anche affermato di essere solo all'inizio di uno sforzo globale per esaminare gli Ufo, attingendo a una serie di dipartimenti militari e civili e di appaltatori governativi.

Il rapporto è il passo più recente di una crescente spinta del Congresso, che negli ultimi anni ha fatto pressione sulle forze armate e sui servizi di intelligence affinché trattino gli avvistamenti con maggiore serietà e coordinino meglio i loro sforzi per valutare se rappresentano una minaccia alla sicurezza nazionale. Una recente legge, approvata dal presidente Joe Biden a dicembre, non rinuncia ad affrontare alcune delle questioni più controverse e appassionatamente contestate che da decenni circondano l'argomento. Tra queste, la possibilità che il governo o i suoi appaltatori abbiano occultato Ufo precipitati o che i membri del personale abbiano avuto problemi di salute in seguito a un incidente.

Inoltre, la Nasa sta intensificando gli sforzi per sostenere la ricerca. A ottobre, l'agenzia spaziale ha formato un gruppo di studio indipendente composto da accademici, informatici, oceanografi e altri professionisti di alto livello per "scoprire se uno dei suoi satelliti o altri sensori spaziali hanno rilevato attività Ufo". Il primo rapporto è atteso per il mese di Luglio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le 171 segnalazioni di Ufo che gli scienziati non sanno spiegare
Today è in caricamento