Domenica, 16 Maggio 2021
Regno Unito

Vaccini, il Regno Unito mette il turbo (con AstraZeneca). E i ricoveri crollano

Mentre nei Paesi Ue il farmaco finisce sotto accusa, oltremanica si preparano a somministrare 4 milioni di dosi in una settimana

Foto di repertorio

Sono circa 24,5 milioni i cittadini del Regno Unito che hanno ricevuto una dose di vaccino contro il Covid-19, con 1.610.280 persone alle quali è stata somministrata anche la seconda dose. I nuovi decessi tra le persone risultate positive al Sars Cov-2 nei 28 giorni precedenti all'evento di morte sono stati 64, 5.089 i contagi accertati nelle ultime 24 ore a fronte di 965.127 test effettuati. Nell’ultima settimana i ricoveri sono stati 4.009, in calo del 26,5% rispetto ai 7 giorni precedenti. In totale sono 8.029 le persone ricoverate, 1.110 i pazienti che necessitano di un ventilatore.

decessi regno unito coronavirus-2

(Credit: Our World in Data)

Numeri molto diversi da quelli del nostro Paese. L’ultimo bollettino della Protezione Civile ha fatto registrare 15.267 nuovi casi su appena 179mila tamponi (circa 1/5 di quelli effettuati nel Regno Unito), i ricoverati con sintomi sono 28.495 mentre nelle terapie intensive ci sono 3.157 persone. A scanso di equivoci va detto che in Uk sono in vigore da mesi pesanti restrizioni che il premier Boris Johnson ha deciso di allentare con una exit strategy in 4 fasi che ha preso il via solo l’8 marzo con la riapertura delle scuole. Ma i vaccini stanno facendo la loro parte, tanto che secondo i dati della autorità sanitarie i ricoveri fra le persone a cui è stata somministrata una sola dose di vaccino sono scesi fino all'80% rispetto all'andamento generale. Finora la stragrande maggioranza delle persone ha ricevuto i vaccini AstraZeneca e Pfizer-BioNTech.

Perché il Regno Unito non ha sospeso AstraZeneca

Le autorità non hanno deciso di sospendere la campagna vaccinale, nonostante secondo i dati ufficiali siano morte 275 persone alcuni giorni dopo che a loro erano state somministrate le dosi AstraZeneca e altri 227 decessi si siano verificati in seguito al vaccino Pfizer / BioNTech. Il motivo è semplice: non solo non ci sono prove o connessioni accertate che facciano ipotizzare un nesso di causa ed effetto tra l'inoculazione e la morte, se non quello temporale che può essere del tutto casuale, ma le statistiche evidenziano una mortalità che è uguale a quella della popolazione non vaccinata. In altre parole, essendo il numero di somministrazioni molto elevato, quello che bisogna tenere presente è che nella società normalmente le persone muoiono per le ragioni più disparate, e se la percentuale di morti tra i vaccinati non è superiore a quella della popolazione generale non si può concludere che il vaccino abbia avuto un ruolo nei decessi. 

Vaccini, l'Uk mette il turbo: 4 milioni di dosi in una settimana

Insomma, per le autorità britanniche i vaccini in uso sono entrambi efficaci e sicuri. E così, mentre i principali Paesi Ue sospendono AstraZeneca in via precauzionale in attesa della riunione dell’Ema di giovedì, nel Regno Unito si preparano ad accelerare. Come riporta la BBC citando fonti del Nhs (National Health Service), questa settimana sono previste addirittura 4 milioni di iniezioni. Finora oltremanica il ritmo è stato sostenuto, ma non fino a questo punto. Sabato ci sono state oltre 570mila somministrazioni, ma in altri giorni il dato è sceso anche sotto le 400mila. 

vaccini regno unito-3

A quanto pare il Regno Unito si prepara ad un nuovo cambio di passo reso possibile - riporta la BBC - da una grande quantità di dosi del vaccino Oxford-AstraZeneca in arrivo dall’India. L’obiettivo è vaccinare entro fine mese tutte le persone con più di 50 anni.

E sul caso AstraZeneca oggi è intervenuto anche il primo ministro britannico Boris Johnson che, citato dal Guardian, ha risposto ''sì, posso'' alla domanda se poteva rassicurare la popolazione sull'uso del vaccino AstraZeneca. ''Nell'Mhra (l'autorità britannica di regolamentazione dei medicinali, ndr) abbiamo uno dei regolatori più severi ed esperti al mondo" ha affermato il premier inglese. "Non vedo alcun motivo per interrompere il programma di vaccinazione. Quindi continuiamo a essere molto fiduciosi sul programma ed è fantastico vederlo avviato a una tale velocità in tutto il Regno Unito''. 

Perché il vaccino AstraZeneca è stato sospeso e cosa succede adesso

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccini, il Regno Unito mette il turbo (con AstraZeneca). E i ricoveri crollano

Today è in caricamento