rotate-mobile
Giovedì, 30 Giugno 2022
Interviene l'Oms / Guinea Equatoriale

Centinaia di ragazze in ospedale dopo il vaccino contro tetano e difterite

Hanno tutte gli stessi sintomi: vertigini, irrequietezza, debolezza, mal di testa e dolore al braccio sinistro. Un gruppo di esperti dell'Organizzazione mondiale della dovrà analizzare il lotto di medicinale utilizzato

Si sono sottoposte alla vaccinazione contro tetano e difterite, ma poco dopo è stato necessario l'intervento dei medici per soccorrerle. Centionaia di ragazze sono state ricoverate in ospedale dopo aver ricevuto il vaccino nelle scuole di Bata, la capitale economica della Guinea Equatoriale. Il caso è reso noto dal ministero della Salute locale, che però sottolinea "non sono stati segnalati decessi o casi gravi".

Secondo i dati resi noti, mercoledì 102 giovani sono arrivate all'ospedale regionale Damian Roku Epitie Monanga di Bata lamentando vertigini, irrequietezza, debolezza, mal di testa e dolore al braccio sinistro. "Tra i pazienti, 99 erano stati vaccinati tra il 16 e il 18 maggio con il vaccino contro la difterite/tetano", ha spiegato il vice ministro della Salute Mitoha Ondo'o Ayekaba in una dichiarazione letta alla televisione nazionale. Il giorno successivo, "in totale sono stati registrati 223 casi in ospedale, di cui 190 vaccinati e 33 non vaccinati e presentavano gli stessi sintomi" degli altri pazienti.

Delle 7.000 giovani donne vaccinate nell'ambito della Settimana della vaccinazione africana in Guinea Equatoriale con lo stesso lotto di vaccino (D2511), arrivato in questo piccolo paese dell'Africa centrale nel marzo 2020, solo l'1,4% ha percepito effetti indesiderati, secondo le autorità sanitarie. Il ministero della Salute Equatoguineo ritiene come principale spiegazione del fenomeno l'ipotesi di una "reazione isterica collettiva". Nei prossimi giorni è comunque atteso un gruppo di esperti dell'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) per analizzare il lotto di vaccini utilizzati.

Il vaccino contro la difterite/tetano viene somministrato alle giovani donne in età fertile per prevenire il tetano neonatale.Permette loro di essere protette, così come il loro neonato che non ha ancora la capacità immunitaria per difendersi. Effetti collaterali generalmente lievi come mal di testa o dolore alle braccia sono ritenuti normali. Può anche causare in casi meno frequenti vertigini, nausea o debolezza, che dovrebbero però scomparire tra le 24 e le 48 ore dopo la sua somministrazione

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centinaia di ragazze in ospedale dopo il vaccino contro tetano e difterite

Today è in caricamento