rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
Avviato monitoraggio / Regno Unito

Vaiolo delle scimmie, cresce l'allerta: chi è a rischio e quali sono i sintomi

Sette i casi identificati finora. Le autorità lavorano al tracciamento dei contatti dei pazienti e alla catena di trasmissione. Nessun collegamento con viaggi in Paesi dove la malattia è endemica: "Evento raro"

Non solo il Covid, non solo l'epatite misteriosa che colpisce i bambini, a preoccupare adesso è il vaiolo delle scimmie. Sette casi sono stati identificati nel Regno Unito in poche settimane. L'Agenzia per la sicurezza sanitaria del Regno Unito (UKHSA) sta monitorando la situazione. Il problema principale al momento per gli esperti è quello di ricostruire come la malattia sia giunta nel Regno Unito e tracciare i contatti dei pazienti: "Attualmente sono stati identificati contatti comuni per 2 dei 4 casi più recenti. Non vi è alcun collegamento per recarsi in un Paese in cui il vaiolo delle scimmie è endemico e dove e come hanno contratto le infezioni rimangono sotto indagine urgente, compreso se hanno ulteriori legami tra loro".

I nuovi casi

L'Agenzia per la sicurezza sanitaria del Regno Unito ha rilevato 3 casi a Londra e un caso collegato nel nord-est dell'Inghilterra. I 4 nuovi casi non hanno collegamenti noti con i precedenti casi confermati annunciati il ??14 maggio e il caso annunciato il 7 maggio. Secondo quanto reso noto, "gli ultimi 4 casi sembrano essere stati tutti contagiati a Londra. Tutti e 4 questi casi si identificano come gay, bisessuali o altri uomini che hanno rapporti sessuali con uomini. Attualmente sono stati identificati contatti comuni per 2 dei 4 casi più recenti".

I dubbi degli esperti

Le autorità sanitarie britanniche spiegano che "a causa del recente aumento dei casi e delle incertezze su dove alcuni di questi individui hanno contratto l'infezione, stiamo lavorando a stretto contatto con i partner del servizio sanitario per identificare se potrebbero esserci stati più casi nelle ultime settimane, nonché con i partner internazionali per capire se aumenti simili hanno stato visto in altri Paesi".

Il vaiolo delle scimmie 

Il vaiolo delle scimmie o "monkeypox" è un'infezione virale solitamente associata ai viaggi in Africa occidentale. Di solito è una lieve malattia autolimitante, diffusa dal contatto molto stretto con qualcuno con il vaiolo delle scimmie e la maggior parte delle persone guarisce entro poche settimane. Il virus non si diffonde facilmente tra le persone e il rischio per la popolazione del Regno Unito è basso.

L'appello dei medici

I casi più recenti riguardano comunità gay o bisessuali "e poiché il virus si diffonde attraverso uno stretto contatto, consigliamo a questi gruppi di prestare attenzione a eventuali eruzioni cutanee o lesioni insolite su qualsiasi parte del loro corpo, in particolare sui genitali, e di contattare un servizio di salute sessuale in caso di dubbi - dicono i medici - . Si consiglia a chiunque abbia dubbi di poter essere infettato dal vaiolo delle scimmie di contattare le cliniche prima della visita. Possiamo assicurare loro che la loro chiamata o discussione sarà trattata in modo sensibile e confidenziale".

Susan Hopkins, consulente medico capo Ukhsa, parla di evento "raro e insolito. L'Ukhsa sta studiando rapidamente la fonte di queste infezioni perché le prove suggeriscono che potrebbe esserci una trasmissione del virus del vaiolo delle scimmie nella comunità, diffusa da uno stretto contatto. Invitiamo in particolare gli uomini gay e bisessuali a essere consapevoli di eventuali eruzioni cutanee o lesioni insolite e di contattare senza indugio un servizio di salute sessuale".

I sintomi del vaiolo delle scimmie

I sintomi iniziali del vaiolo delle scimmie includono febbre, mal di testa, dolori muscolari, mal di schiena, linfonodi ingrossati, brividi ed esaurimento. Può svilupparsi un'eruzione cutanea, che spesso inizia sul viso, per poi diffondersi ad altre parti del corpo, compresi i genitali. L'eruzione cutanea cambia e attraversa diverse fasi e può assomigliare alla varicella o alla sifilide, prima di formare finalmente una crosta, che in seguito cade.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaiolo delle scimmie, cresce l'allerta: chi è a rischio e quali sono i sintomi

Today è in caricamento