Sabato, 31 Luglio 2021
Mondo Regno Unito

"E' solo varicella", ma il bimbo rischia di morire per un terribile shock allergico

E' la storia del piccolo Joel Greaves. I medici hanno pensato inizialmente che quelle vesciche fossero causate dalla varicella, invece la realtà era molto più terribile e potenzialmente letale

Il piccolo Joel Greaves ha rischiato di morire perché i medici non sono riusciti a capire in tempo che la terribile malattia che lo stava divorando non era varicella ma una sindrome rara che provocava sul suo corpo terribili pustole e vesciche.

Joel, originario di Leicster, è affetto dalla sindrome di Stevens Johnson, una reazione acuta a malattie virali, farmaci o vaccini. Il piccolo è stato portato d'urgenza in ospedale quando il suo corpicino si è rimpieto di bolle purulente e lì dottori hanno capito che non si trattava più di una banale varicella.

Il bambino è stato ricoverato in terapia intensiva, attaccato a una macchina, poi è stato spostato nel reparto grandi ustionati, dove nel tentativo di salvarlo è stato avvolto da capo a piedi nelle bende e poi è stato sottoposto a un difficile intervento di otto ore per rimuovere la pelle morta. Le sue condizioni erano talmente gravi che i medici non erano stati in grado di assicurare alla madre che il piccolo sarebbe sarebbe sopravvissuto.

Miracolosamente invece Joel è riuscito a guarire: dopo nove settimane in ospedale, il bimbo si è ripreso ed è stato rimandato a casa, dove ha affrontato un lungo e complesso percorso di guarigione. "Non avevo mai sentito parlare della sindrome di Stevens Johnson prima che la diagnosticassero a Joel - ha raccontato mamma Tammy parlando con i tabloid inglesi - Spero però che l'aver condiviso la mia storia con i medici e gli altri genitori possa essere d'aiuto. Joel è stato uno dei pochi fortunati ma se questa malattia non viene diagnosticata in tempo può essere fatale". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"E' solo varicella", ma il bimbo rischia di morire per un terribile shock allergico

Today è in caricamento