Mercoledì, 28 Luglio 2021
"Comportamenti disgustosi"

Vergogne inglesi: il video delle botte tra tifosi e gli insulti ai rigoristi

Dai tafferugli contro la polizia fino ad arrivare agli insulti razzisti contro chi ha fallito dal dischetto. La condanna di Boris Johnson: "Dovrebbero vergognarsi"

L'assalto ai tifosi italiani a Wembley

Prima e dopo la sconfitta ai calci di rigore con l'Italia, la rabbia dei tifosi inglesi si è riversata per le strade nei pressi di Wembley, scatenando scontri contro altri tifosi e le forze di polizia, che durante la notte hanno arrestato 45 persone, mentre sono 19 gli agenti rimasti feriti nei tafferugli. La polizia ha allo stesso tempo ringraziato "le decine di migliaia di fan che si sono comportate in modo responsabile". Gli agenti sono rimasti a presidiare la zona per aiutare i tifosi a tornare a casa senza incidenti, ma dai social arrivano le immagini della rissa avvenuta dentro lo stadio della finale.

La rissa tra tifosi: il video sui social

Su Twitter sta circolando un video girato all'interno di Wembley, in cui i tifosi inglesi aspettano altri supporter colpendoli poi con calci, pugni e spintoni. Immagini vergognose che stanno facendo il giro dei social, scatenando l'indignazione degli utenti, italiani e non. Immagini che contengono una violenza gratuita e priva di senso, che sconsigliamo di non vedere a chi potrebbe rimanere turbato.

Insulti razzisti ai calciatori che hanno sbagliato il rigore

Ma i tifosi inglesi non hanno ''sfogato'' la loro delusione soltanto contro la polizia e altri tifosi. Sui social è partito un ''linciaggio'' mediatico per i tre giocatori dell'Inghilterra che hanno fallito dal dischetto contro Donnarumma: Rashford, che ha calciato contro il palo, e Sancho e Saka, entrambi neutralizzati dal portiere azzurro. I calciatori sono stati pesantemente insultati sulle loro pagine social, anche con offese razziali e discriminatorie per via del colore della loro pelle. 

Un atteggiamento subito condannato attraverso una nota ufficiale dalla federazione inglese: "La Football association condanna fermamente ogni forma di discriminazione ed è costernata dal razzismo online che ha preso di mira alcuni dei nostri giocatori dell'Inghilterra sui social media. Non potremmo essere più chiari sul fatto che chiunque sia dietro questi comportamenti disgustosi non è benvenuto tra i tifosi della squadra. Faremo tutto il possibile per sostenere i giocatori colpiti mentre facciamo appello alle punizioni più dure possibili per ogni responsabile".

Un pensiero rilanciato su Twitter anche dal premier britannico Boris Johnson: "Questa nazionale inglese merita di essere lodata come eroina, non di essere oggetto di insulti razziali sui social media. I responsabili di questi orribili insulti dovrebbero vergognarsi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vergogne inglesi: il video delle botte tra tifosi e gli insulti ai rigoristi

Today è in caricamento