rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Guerra / Ucraina

Victoria Amelina: chi era la famosa scrittrice uccisa dai russi in Ucraina

Era rimasta ferita nel bombardamento di Kramatorsk il 27 giugno scorso, costato la vita ad altri 12 civili. Era in città con una delegazione di scrittori e giornalisti colombiani

E' morta la scrittrice ucraina Victoria Amelina, 37 anni, rimasta ferita nel bombardamento di Kramatorsk il 27 giugno scorso, costato la vita ad altri 12 civili. Amelina era nella pizzeria al momento dell'attacco assieme allo scrittore colombiano Hector Abad e all'ex alto commissario per la pace della presidenza colombiana, Sergio Jaramillo. Abad e Jaramillo avevano riportato solo ferite lievi. Amelina è morta nell'ospedale Mechnikov di Dnipro, aveva riportato fratture multiple del cranio. Autrice di romanzi tradotti in diverse lingue, era nata a Leopoli e aveva documentato dopo l'invasione dell'Ucraina i crimini di guerra russi nei territori occupati.

Chi era Victoria Amelina

"Con nostro grande dolore - scrive l'associazione di scrittori PEN Ucraina -  vi informiamo che la scrittrice ucraina Victoria Amelina è deceduta il 1 luglio all'ospedale Mechnikov di Dnipro. La sua morte è stata causata da ferite incompatibili con la vita, che ha subito durante il bombardamento missilistico russo di un ristorante a Kramatorsk il 27 giugno 2023".

Il 27 giugno scorso Amelina, autrice che ha documentato i crimini di guerra russi, era a Kramatorsk con una delegazione di scrittori e giornalisti colombiani. Mentre stavano cenando al ristorante Ria Lounge in pieno centro, i russi hanno lanciato un attacco missilistico sul ristorante. Victoria è stata gravemente ferita. Medici e paramedici a Kramatorsk e Dnipro hanno fatto tutto il possibile per salvarle la vita, ma le ferite sono state fatali, incompatibili con la vita. Negli ultimi giorni della vita di Victoria, i parenti e gli amici più cari erano al suo fianco. Il ristorante è stato colpito con un missile Iskander ad alta precisione. La Russia evidentemente sapeva che stava bombardando un locale con molti civili all'interno. Il Ria era uno dei posti più frequentati della città: il bilancio è di 13 morti e circa 60 feriti.

Dall'inizio dell'invasione su vasta scala dell'Ucraina da parte della Russia, Victoria Amelina ha ampliato il suo lavoro ben oltre la letteratura. Nel 2022 è entrata a far parte dell'organizzazione per i diritti umani Truth Hounds. Ha documentato i crimini di guerra russi nelle parti orientali, meridionali e settentrionali dell'Ucraina, in particolare a Kapytolivka vicino a Izyum, dove ha trovato il diario di Volodymyr Vakulenko, uno scrittore ucraino ucciso dai russi.

Durante questo periodo Victoria aveva iniziato anche a lavorare al suo primo libro di saggistica in inglese. In War and Justice Diary: Looking at Women Looking at War , che dovrebbe essere presto pubblicato all'estero, Victoria racconta storie di donne ucraine che documentano i crimini di guerra russi e le loro vite durante la guerra. Ha anche svolto attività di advocacy in altri paesi, invitando i governi di quei paesi a rafforzare la difesa ucraina contro l'aggressione russa fornendo armi a Kiev e chiedendo giustizia e un tribunale internazionale per tutti coloro che hanno organizzato e commesso crimini di guerra in Ucraina. 

Era nata il 1 gennaio 1986 a Leopoli

Victoria Amelina era nata il 1 gennaio 1986 a Leopoli. Da giovanissima si era trasferita in Canada con suo padre, ma presto aveva deciso di tornare in Ucraina. Nel 2007 aveva conseguito con lode il master in tecnologia informatica presso l'Università Politecnica della sua città. Tra il 2005 e il 2015 aveva lavorato in aziende tecnologiche internazionali.

Nel 2014 aveva pubblicato il suo primo romanzo, La sindrome di novembre. Il libro era stato inserito nella top 10 dei migliori libri di prosa, secondo la valutazione annuale di LitAktsent, un sito web di letteratura ucraina. Era anche stato ripubblicato l'anno successivo entrando nella rosa dei candidati del Premio Valeriy Shevchuk. Dal 2015 si era dedicata completamente alla scrittura. Nel 2016 aveva pubblicato il suo primo libro per bambini, Somebody, or Waterheart . Il suo libro successivo, Storie-e-es of Eka the Excavator, era stato pubblicato nel 2021. Il suo secondo romanzo, Dom's Dream Kingdom (Dim dlya Doma), era stato pubblicato nel 2017 con Old Lion Publishers a Lviv. Il libro era stato selezionato per premi nazionali e internazionali. I testi di Victoria Amelina sono stati pubblicati in traduzione in spagnolo, polacco, ceco, tedesco, olandese e inglese. Promotrice culturale instancabile, aveva dato vita a vari festival letterari. La data dei funerali non è ancora stata comunicata.

Kramatorsk, la città delle stragi di Putin

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Victoria Amelina: chi era la famosa scrittrice uccisa dai russi in Ucraina

Today è in caricamento