rotate-mobile
Sabato, 18 Maggio 2024
Mondo

Isis, pilota giordano chiuso in gabbia e bruciato vivo

La nuova barbarie del Califfato islamico: ucciso il pilota giordano nelle loro mani. L'uomo è stato chiuso in una gabbia e poi bruciato vivo. Fallito lo scambio con una terrorista nelle mani di Amman

ROMA - E' un orrore senza fine quello dell'Isis. Un nuovo video dei miliziani islamici mostrerebbe il pilota giordano ostaggio dei jihadisti bruciato vivo. Lo riferisce su Twitter Rita Katz, direttrice di Site, il sito che monitora il jihadismo.

Muadh al Kassasbe, 27 anni, tenente colonnello, era stato catturato dal Califfato il 24 dicembre, dopo che era precipitato in Siria con il suo F-16. Il video dura ben ventidue minuti. Le immagini mostrano l’ostaggio, vestito di arancione, con un ematoma sotto l’occhio destro mentre pronuncia alcune frasi, ripreso in primo piano con alle spalle uno sfondo nero su cui compaiono alcune bandiere dei Paesi della coalizione anti-Isis (tra cui Canada, Francia, Usa, Regno Unito, Emirati arabi e Giordania).

In una seconda sequenza si vede poi il pilota giordano in piedi davanti a un gruppo di miliziani armati schierati col volto scoperto e in tuta mimetica. Nell’ultima sequenza si vede l’ostaggio in una gabbia col fuoco che avanza e inesorabilmente lo circonda. 

LA STORIA - I terroristi dell'Isis, dopo aver dichiarato di averlo ucciso ai primi di gennaio, avevano poi chiesto la liberazione della terrorista qaedista Rajada al Rishavi, in carcere per un attentato risalente al 2005, in cambio della vita del pilota. Amman era d’accordo ma voleva prima la prova che fosse vivo. I negoziati sono così naufragati. I miliziani dell'Isis avevano poi lanciato un sondaggio choc sul web: "Come volete che venga ucciso il pilota?". L'appello aveva raggiunto oltre diecimila sostenitori in un solo giorno. Il sondaggio era la "risposta" di Isis alla campagna umanitaria #BringHimHome (portatelo a casa), lanciata dai paesi arabi scossi dalla vicenda, e trascinata da un messaggio solidale della regina Rania di Giordania e del segretario dell’Onu, Ban Ki-moon. 

pilota giordano-2

Ecco il volto del "califfo"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Isis, pilota giordano chiuso in gabbia e bruciato vivo

Today è in caricamento