Sabato, 27 Febbraio 2021
Cina

“Incontriamoci a Wuhan”: luci, natura e grattacieli in uno spot per rilanciare il turismo

Grattacieli illuminati, famiglie felici, bellezze naturali, musica e cultura nel video condiviso sui social cinese e su Facebook

Wuhan vuole tornare a vivere dopo la pandemia. L’ufficio per la cultura e il turismo della città ha pubblicato sui social un video dal titolo “Incontriamoci a Wuhan” nel tentativo di rilanciare il turismo. Dalla foreste galleggiante nel lago di Zhangdu alla storica Torre della gru gialla illuminata, una serie di immagini mettono in evidenza le attrazioni di Wuhan, mostrando i suoi cittadini felici e sorridenti tra luci, musica e cultura.

Dopo essere stato condiviso sul social cinese Weibo, il video è comparso anche su Facebook. “Wuhan non mai esitato a mostrare la sua bellezza e coloro che la amano sperano profondamente sempre più persone possano capirlo”, recita la didascalia. Un video che ha colpito favorevolmente molti utenti, ma che è stato al tempo stesso anche criticato per l’eccesso di immagine patinate e stereotipate. 

Secondo la Cnn, il lungo lockdown che ha chiuso Wuhan per 76 giorni dal 23 gennaio all’8 aprile “non ha solo rallentato in modo significativo il tasso di infezione - la città non ha un caso segnalato da maggio - ma ha sorprendentemente aumentato la sua attrattiva”.

Uno studio condotto lo scorso aprile da due centri di ricerca sul turismo cinese, ha incoronato Wuhan come “la destinazione numero 1” che i cittadini cinesi avrebbero voluto visitare una volta finita la pandemia, anche per sostenere la ripresa della città durante colpita dal Covid. Wuhan sembra attrarre ora anche molti turisti internazionali. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Incontriamoci a Wuhan”: luci, natura e grattacieli in uno spot per rilanciare il turismo

Today è in caricamento