Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Yemen

Yemen, raid della coalizione araba devasta la 'città vecchia' di Sana'a

Le bombe hanno raso al suolo almeno tre edifici nel sito patrimonio dell'umanità. Immediata la condanna dell'Unesco

Un raid aereo della coalizione sotto comando saudita ha colpito la 'città vecchia di San'a', capitale dello Yemen, inserita nell'elenco del patrimonio mondiale dell'umanità e descritta come "uno dei gioielli più antichi" della cultura islamica.

Secondo alcuni media internazionali le bombe hanno raso al suolo almeno tre edifici nel sito patrimonio dell'umanità dell'Unesco, come dimostrano alcune immagini finite sul web. Il bilancio è di almeno 5 morti.

Immediata la condanna dell'Unesco: "Questa distruzione aggraverà soltanto la situazione umanitaria e ribadisco la mia richiesta a tutti le parti di rispettare e proteggere l'eredità culturale in Yemen", ha dichiarato il direttore generale dell'organizzazione, Irina Bokova.

Lo scenario in Yemen è sempre più complesso e anche l'intervento militare di una coalizione guidata dall'Arabia Saudita per ora non ha fermato le tensioni nella Regione.

Centinaia di persone continuano a fuggire dalle loro case anche ad Aden, seconda città dello Yemen, teatro di violenti combattimenti fra le forze fedeli al presidente Hadi e i ribelli Huti.

PASOLINI E SANA'A - Sana'a fu dichiarata patrimonio dell'Umanità nel 1986. Alla città yemenita Pier Paolo Pasolini dedicò il documentario "Le mura di Sana'a", girato nel 1970 in forma di appello all'Unesco. Come lui stesso disse "ogni giorno che passa è un pezzo delle mura di Sana'a che crolla o vien nascosto da una catapecchia 'moderna'. È uno dei miei sogni occuparmi di salvare Sana'a ed altre città, i loro centri storici: per questo sogno mi batterò, cercherò che intervenga l'Unesco". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Yemen, raid della coalizione araba devasta la 'città vecchia' di Sana'a

Today è in caricamento