rotate-mobile
Domenica, 5 Febbraio 2023
Parole dure

"Il figlio di p... dell'Occidente": l'insulto di Mosca a Zelensky

Le parole shock arrivano dopo il viaggio del presidente ucraino negli Stati Uniti

Maria Zakharova, la portavoce del ministero degli Esteri russo, torna a far parlare di sè. Dopo le dichiarazioni shock contro l'occidente (riprendendo fedelmente la propoganda russa), Zakharova offende e insulta il presidente ucraino Volodymyr Zelensky dopo il suo viaggio negli Stati Uniti. 

"Zelensky è il figlio di p... dell'Occidente", ha affermato la portavoce del ministero degli Esteri russo nel corso del quotidiano punto stampa. "È il loro figlio di p... e quindi tutto gli è concesso. Soprattutto non è solamente il loro figlio di p..., ma anche uno strumento di contrasto al nostro Paese", ha detto Zakharova, rimarcando, inoltre, il "coinvolgimento diretto" degli Stati Uniti nel conflitto in Ucraina. Per la portavoce, Washington dimostra la sua responsabilità diretta nella guerra perché difende il diritto di Kiev di condurre attacchi in Crimea. 

Zakharova ha poi affermato che "l'esercito ucraino è diventato un esercito mercenario con istruttori stranieri" e "con mercenari provenienti direttamente da paesi dell'Occidente''. Secondo la portavoce "i colloqui tra il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ed il leader americano Joe Biden a Washington hanno mostrato che l'Ucraina e gli Stati Uniti non cercano la pace, ma sono determinati a continuare le ostilità". 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Il figlio di p... dell'Occidente": l'insulto di Mosca a Zelensky

Today è in caricamento