rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
zimbabwe / Zimbabwe

A Mugabe il 75% dei voti, per osservatori elezioni libere e corrette

Lo Zanu-PF, partito di Mugabe, dovrebbe poter contare su una maggioranza di due terzi all'Assemblea nazionale

Il presidente uscente dello Zimbabwe, Robert Mugabe, dovrebbe aver ottenuto il 75% dei voti alle presidenziali di mercoledì e il suo partito, lo Zanu-PF, dovrebbe poter contare su una maggioranza di due terzi all'Assemblea nazionale. Lo ha detto oggi il portavoce del partito.
"La previsione è che il presidente dovrebbe avere dal 70% al 75%. Credo inoltre che avremo una maggioranxa di due terzi circa" all'Assemblea, ha dichiarato all'Afp il portavoce del partito presidenziale Rugare Gumbo.

OSSERVATORI INTERNAZIONALI - Le elezioni sono state "libere, corrette e credibili". Lo ha dichiarato oggi il capo della missione di osservatori dell'Unione africana (Ua), Olusegun Obasanjo. "Ci sono stati incidenti che potevano essere evitati, ma complessivamente non riteniamo che questi incidenti siano stati tanto importati da determinare risultati che non rispecchiano la volontà popolare", ha aggiunto l'ex Presidente nigeriano.

PER L'OPPOSIZIONE ELEZIONI IN ZIMBABWE SONO STATE UNA FARSA

L'organizzazione regionale dell'Africa australe (Sadc, Comunita di sviluppo dell'Africa meridionale), ha invitato oggi i candidati elettorali dello Zimbabwe ad accettare l'esito del voto del 31 luglio scorso. "In democrazia non soltanto si vota, non solo si fa campagna elettorale, ma si accettano le dure realtà, in particolare il risultato", ha detto il capo della missione di osservatori Sadc, Bernard Membe.
Lo stesso Membe ha poi dichiarato che le operazioni di voto sono state "libere" e si sono svolte "in un clima di pace e di tolleranza", ma è anche troppo presto per poterle ritenere corrette. "Noi diciamo che queste elezioni sono state libere, molto libere... ma non diciamo che sono state corrette semplicemente perché la questione della correttezza è ampia e non vogliamo trarre conclusioni in questa fase", ha precisato. La Sadc era presente al voto con 600 osservatori.

L'OPPOSIZIONE -  L'Mdc, il partito del Primo ministro dello Zimbabwe Morgan Tsvangirai, non riconoscerà i risultati delle elezioni. "Abbiamo deciso di non accettare l'esito del voto e quindi il governo che ne risulterà. Lo respingiamo in blocco e non lo riconosceremo", ha spiegato Douglas Mwonzora all'Afp, portavoce del partito, al termine di una riunione del comitato centrale. Fin da ieri lo stesso Tsvangirai aveva definito le elezioni "un'enorme farsa", sostenendo che "la loro credibilità è stata macchiata da violazioni amministrative e giuridiche che compromettono la legittimità dei risultati".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Mugabe il 75% dei voti, per osservatori elezioni libere e corrette

Today è in caricamento