Sabato, 15 Maggio 2021

Audi A3 Sportback TFSI e: a novembre arriva la versione ibrida plug-in della compatta tedesca

Il 1.4 TFSI abbinato al motore elettrico sviluppa una potenza complessiva di 204 CV garantendo prestazioni brillanti e massima efficienza: da 0 a 100 km/h in 7,6 secondi, percorrenze sino a 100 km/litro e autonomia a zero emissioni di 67 km

Al via la prevendita di nuova Audi A3 Sportback in configurazione plug-in hybrid. La berlina compatta dei quattro anelli può contare su di un’autonomia in modalità elettrica sino a 67 chilometri WLTP, una potenza complessiva di 204 CV, performance brillanti, consumi da scooter e i vantaggi sia fiscali sia di mobilità connessi con l’omologazione ibrida. Alle caratteristiche distintive della quarta generazione di Audi A3 Sportback quali il design sportivo, la marcata digitalizzazione e gli ADAS derivati dai modelli di categoria superiore si accompagna l’accesso alla seconda classe degli incentivi – sino a 6.500 euro – attivati dal Decreto Rilancio. Certezza nell’investimento, trasparenza nelle spese di gestione e flessibilità nelle condizioni i cardini delle formule Audi Value e Audi Value noleggio.

Nuova Audi A3 costituisce la massima espressione della neutralità tecnologia Audi. La berlina dei quattro anelli, grazie all’entrata a listino della versione ibrida plug-in da 204 CV, può contare su cinque diverse motorizzazioni: TFSI, TDI, mild-hybrid, a metano e, appunto, TFSI e con tecnologia PHEV (Plug-in Hybrid Electric Vehicle). Un unicum nel panorama delle compatte premium. Una versatilità di riferimento, ulteriormente rafforzata dalla disponibilità di tre varianti d’assetto, della trazione anteriore o integrale quattro e, nel corso del 2021, dal debutto sul mercato di una seconda variante ibrida plug-in caratterizzata da prestazioni ancora più sportive.

La tecnologia ibrida plug-in, “ponte” tra la propulsione tradizionale e il futuro a zero emissioni, permette di beneficiare per alcune decine di chilometri, specialmente nel commuting urbano, di tutti i vantaggi della mobilità elettrica cui si aggiungono una generosa autonomia complessiva, prestazioni brillanti, elevata efficienza e tempi di ricarica contenuti anche in ambito domestico. Doti che trovano massima espressione in Audi A3 Sportback 1.4 (40) TFSI e S tronic, in grado di percorrere sino a 67 chilometri WLTP in elettrico grazie alla batteria agli ioni di litio da 13 kWh, ricaricabile integralmente in circa quattro ore mediante l’impianto di casa a 230 Volt. Caratteristiche che si accompagnano a un’esperienza di guida all’insegna della sportività, come sottolineato dallo scatto da 0 a 100 km/h in 7,6 secondi e dalla velocità massima di 227 km/h (140 km/h in modalità EV). Una “ricetta” decisamente ricca a fronte di consumi con il pieno d’energia degni di uno scooter: 1,0 – 1,3 litri ogni 100 chilometri nel ciclo combinato WLTP con emissioni di 24 – 31 grammi/chilometro di CO2.

Ai vantaggi dinamici garantiti dal powertrain ibrido plug-in, composto da un 4 cilindri 1.4 TFSI – turbo a iniezione diretta della benzina – e da un propulsore elettrico in grado di erogare complessivamente 204 CV e 350 Nm di coppia, si aggiungono i benefit in termini di mobilità e fiscalità connessi con l’omologazione ibrida. Audi A3 Sportback TFSI e è infatti esente dai blocchi del traffico, accede liberamente alle ZTL e, in molteplici città, beneficia della sosta gratuita sulle strisce blu. Lato tassazione, è esente totalmente o parzialmente dal bollo, può contare su costi assicurativi mediamente ridotti del 10% rispetto alle vetture tradizionali e, grazie alle ridotte emissioni, da un lato non è soggetta all’ecotassa – il cosiddetto “malus” introdotto dalla Legge di Bilancio 2019 – dall’altro accede alla seconda classe degli incentivi – sino a 6.500 euro – attivati dal Decreto Rilancio.

La tecnologia plug-in hybrid ha un’ulteriore freccia al proprio arco: il valore residuo, superiore alle classiche soluzioni benzina e Diesel. Una caratteristica con risvolti particolarmente positivi per la formula Audi Value, lo strumento che rende certo il valore futuro della propria Audi. Al temine del periodo contrattuale è possibile scegliere se sostituire l’auto, riscattarla o restituirla. Nello specifico, optando per Audi A3 Sportback 1.4 (40) TFSI e S tronic Business Advanced – a listino a 42.800 euro – il valore futuro garantito sfiora il 60% del prezzo della vettura. Un importo particolarmente rilevante, reso possibile dall’elevato valore residuo della compatta con tecnologia PHEV. Conseguentemente, è possibile guidare da subito la berlina dei quattro anelli sostenendo, in due anni, solamente il 40% del costo del veicolo, con la libertà di scegliere l'opzione finale preferita. La rata mensile di 199 euro – analoga alle versioni a benzina 1.5 (35) TFSI S tronic 150 CV e Diesel 2.0 (35) TDI S tronic 150 CV di Audi A3 Sportback in allestimento Business Advanced – include il piano di manutenzione Audi Premium Care per 24 mesi o 30.000 km. Come ulteriore vantaggio, sino al 31 ottobre 2020 Audi Italia rimborsa le prime tre rate.

Flessibilità, certezza nell’investimento e trasparenza nelle spese di gestione sono principi condivisi anche dalla formula Audi Value noleggio che garantisce tutti i vantaggi di possedere un’Audi senza sottostare agli oneri di gestione. È così possibile guidare per tre anni e 30.000 km Audi A3 Sportback 1.4 (40) TFSI e S tronic Business Advanced a fronte di un canone mensile contenuto in 299 euro. Identico alle versioni a benzina 1.5 (35) TFSI S tronic 150 CV e Diesel 2.0 (35) TDI S tronic 150 CV di Audi A3 Sportback Business Advanced.

Il canone, flessibile, trasparente e personalizzabile per ogni esigenza, include immatricolazione, IPT, tre anni di soccorso stradale e traino in Italia/Europa 24 ore su 24, tre anni di bollo, cambio pneumatici, limitazione di responsabilità per incendio e furto, tre anni di RCA e tre anni (o 45.000 km) di manutenzione ordinaria e straordinaria. Servizi il cui valore complessivo eccede il 70% dell’anticipo versato: quest’ultimo passa così da un ammontare nominale di 7.386 euro a una spesa reale di circa 2.000 euro.

Audi A3 Sportback 1.4 (40) TFSI e S tronic amplia la gamma ibrida plug-in Audi affiancando la berlina Audi A6, la famigliare Audi A6 Avant, i SUV Audi Q5 MY20 e Audi Q7, l’ammiraglia Audi A8 e la coupé a cinque porte Audi A7 Sportback. Con i modelli PHEV dei quattro anelli condivide l’avviamento in modalità elettrica (EV) e la possibilità da parte del guidatore di decidere se e come intervenire nell’interazione tra il propulsore termico e il motore elettrico.

Il sistema di recupero dell’energia deriva da Audi e-tron, prima vettura integralmente elettrica dei quattro anelli. La frenata elettroidraulica vede il motore elettrico, chiamato ad agire quale alternatore, occuparsi delle decelerazioni lievi: le più frequenti nella marcia quotidiana. Le frenate di media intensità, oltre gli 0,3 g, sono gestite congiuntamente dall’unità a zero emissioni e dai freni tradizionali, oppure esclusivamente dall’impianto idraulico.

Un pratico strumento per gestire la vettura da remoto è rappresentato dall’app myAudi che trasferisce i servizi Audi connect sullo smartphone. Grazie all’applicazione, il Cliente può controllare mediante device lo stato della batteria e l’autonomia dell’auto, avviare i processi di ricarica, programmare il timer, monitorare i consumi e gestire la preclimatizzazione. La funzione di pianificazione itinerari dell’app e il sistema di navigazione MMI visualizzano le stazioni di ricarica. Durante il viaggio, i Clienti possono ricaricare in tutta comodità grazie al servizio Audi e-tron Charging Service che garantisce l’accesso a una vasta rete di colonnine pubbliche (oltre 170.000) in 25 Paesi europei.

Il sistema di ricarica e-tron compact, di serie, è gestibile anche da remoto mediante smartphone ed è costituito da un’unità di comando, un cavo di collegamento vettura (lungo 4,5 metri) e due differenti cavi d’alimentazione con connettore per prese, rispettivamente, di tipo domestico e industriale. A richiesta, Audi fornisce un connettore e un cavo per le stazioni pubbliche. La massima potenza di ricarica di Audi A3 Sportback TFSI e si attesta a 2,9 kW.

Grazie all’Audi pre sense front, che previene gli impatti con altri veicoli, pedoni e ciclisti, all’assistente agli ostacoli (collision avoid assist) con assistenza alla svolta e all’ausilio al mantenimento della corsia – dotazioni tutte di serie sin dalla versione d’ingresso – Audi A3 Sportback 1.4 (40) TFSI e S tronic garantisce un livello di sicurezza al vertice della categoria. Tra le dotazioni a richiesta, oltre ai proiettori a LED Audi Matrix, spiccano l’head-up display, i sedili sportivi con poggiatesta integrati, il tetto panoramico, l’Audi virtual cockpit plus da 12,3 pollici, il pacchetto luci d’ambiente e l’adaptive cruise assist: supporta il conducente regolando automaticamente la distanza dal veicolo che precede e contribuendo, mediante lievi interventi allo sterzo, a mantenere la direzionalità all’interno della corsia.

Audi A3 Sportback 1.4 (40) TFSI e S tronic, proposta negli allestimenti d’ingresso, Business, Business Advanced ed S line edition, raggiungerà le Concessionarie italiane nel corso del mese di novembre con prezzi a partire da 39.200 euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Audi A3 Sportback TFSI e: a novembre arriva la versione ibrida plug-in della compatta tedesca

Today è in caricamento