Sabato, 10 Aprile 2021

Suzuki: la nuova Ignis Hybrid arriva nelle concessionarie italiane

Accattivante e audace, la nuova Ignis Hybrid trasmette una personalità unica in tutto, dai dettagli esterni alle molteplici opzioni di colori.

Dal suo lancio, avvenuto nel 2016, Suzuki Ignis è diventata da subito un modello iconico di riferimento. Oggi, Nuova Suzuki IIgnis Hybrid si presenta con un look dallo stile nuovo e un rinnovato propulsore. Pur mantenendo le caratteristiche di design iconiche del modello attuale, Ignis Hybrid rafforza ulteriormente la sua immagine di SUV ultracompatto, con una nuova griglia anteriore, nuovi paraurti, nuovi colori interni raffinati e un nuovo motore ad alta efficienza con un sistema ibrido evoluto, di nuova generazione.

Su Ignis Hybrid, la tecnologia Suzuki Hybrid incontra la tecnologia 4x4 ALLGRIP AUTO, per una massima efficienza di guida nell'uso quotidiano e il top della sicurezza nelle condizioni di strade scivolose o innevate.

Design Esterno

Le caratteristiche distintive del design esterno, tra cui la caratteristica griglia anteriore a 5 elementi e i paraurti anteriore e posteriore con finiture argentate, ne accentuano ulteriormente il carattere e l'unicità del SUV.

Nuova Ignis Hybrid ha uno stile dai tratti decisi, che esalta la sua personalità e sottolinea lo spirito di SUV ultra compatto. Nel frontale spicca una nuova mascherina con feritoie verticali che definisce un chiaro family feeling con altri modelli della gamma. La forma degli elementi cromati riprende la raffinata firma luminosa dei Led delle luci diurne. Nella parte bassa del frontale debutta un skid plate che segna un forte legame con il mondo dell’off-road. Ai suoi lati i fari fendinebbia sono collocati in posizione più rialzata rispetto al passato, leggermente incassati e, quindi, meglio protetti in caso di piccoli urti.

L’impostazione da SUV è poi enfatizzata da un aumento dell’altezza complessiva di 1 cm, ottenuto grazie a un incremento dell’escursione delle sospensioni. Con un’attenta messa

a punto, il nuovo assetto assicura un maggior comfort sulle superfici sconnesse e un

comportamento omogeneo e sicuro su qualsiasi terreno.

Desing Interni

Nuova Ignis Hybrid propone un abitacolo elegante e accurato. Le superfici bianche che hanno contraddistinto la parte bassa della plancia della prima generazione di Ignis Hybrid lasciano ora spazio alla maturità, alla sportività e alla eleganza del colore nero, come si addice ad un SUV ultra compatto. La cornice del tunnel centrale e le maniglie delle porte, in contrasto, mettono l’accento sulla cura dei particolari a conferma della giapponesità di Ignis. Gli inserti sono nei colori blu scuro oppure argento, a seconda della tinta scelta per la carrozzeria.

Un nuovo cuore ibrido – Motore

Nuova Ignis Hybrid presenta importanti novità anche dal punto di vista tecnico, che permettono alla vettura di superare i severi limiti di omologazione Euro 6D.

Nuova Ignis Hybrid adotta un nuovo motore siglato K12D; questo quattro cilindri a benzina assicura una maggior prontezza a ogni sollecitazione dell’acceleratore. La sua potenza massima è 83 cv, mentre il picco di coppia è di 107 Nm ed è ottenuto a un regime di soli 2.800 giri/min. Questo valore testimonia la sorprendente elasticità di questa unità.

La sua erogazione è resa ancor più piena e brillante dal supporto fornito dal sistema Suzuki HYBRID. Quest’ultimo sfrutta come componente principale l’Integrated Starter Generator, che fa da alternatore, motorino di avviamento e motore elettrico ed è pronto a fornire coppia aggiuntiva quando il pilota richiede uno spunto brillante ai bassi regimi.

L'ISG è alimentato da un nuovo pacco batterie, senza variazioni di rilievo nelle dimensioni ma con un amperaggio che passa da 3Ah a 10Ah.

Il conseguente aumento di capacità (data dall’amperaggio in Ah moltiplicato per il voltaggio in V) permette al sistema ibrido di intervenire in maniera più efficace a sostegno del motore termico, riducendo i consumi e le emissioni e dando più brio, in città come fuori dall'asfalto.

La gamma Nuova Ignis Hybrid è ben articolata, in grado di rispondere a qualsiasi bisogno di mobilità, con soluzioni esclusive nel segmento A come, ad esempio, il cambio automatico CVT.

Tecnologia 4x4 ALLGRIP AUTO

Da 50 anni la tecnologia 4X4 ALLGRIP di Suzuki fornisce la migliore soluzione ad ogni esigenza. Piacere di guida, sicurezza e massimo controllo su tutte le superfici in una parola: ALLGRIP. Nuova Ignis Hybrid è disponibile con trazione anteriore oppure con trazione integrale 4X4 ALLGRIP AUTO. L’ALLGRIP AUTO sfrutta il funzionale schema a giunto viscoso, che trasferisce automaticamente coppia alle ruote posteriori non appena quelle anteriori perdono aderenza, migliorando la motricità e la sicurezza di marcia. Il sistema è associato anche al mantenimento della velocità in discesa (Hill Descent Control) e alla gestione intelligente della trazione (Grip Control), due dispositivi che rendono più semplice e sicura la guida sulle forti pendenze e sui fondi a bassa aderenza.

Tutte le versioni saranno disponibili in after market anche con alimentazione GPL, il cui sistema esclusivo, prodotto e collaudato da BRC, non fa decadere la garanzia originale della vettura.

Hill hold control

Questa funzione facilita le partenze in salita evitando che Ignis Hybrid retroceda quando si sposta il piede dal freno all‘acceleratore.

Hill descent control (disponibile sui modelli 4x4 ALLGRIP)

Quando l’auto percorre discese ripide con fondi difficili, l'Hill descent Control può essere un valido aiuto. Il sistema automatico di rallentamento in discesa agisce automaticamente sui freni, moderando la velocità dell’auto e permettendo di concentrare l'attenzione unicamente sullo sterzo.

Cruise control (di serie su allestimento TOP)

La funzione Cruise Control consente al veicolo di mantenere automaticamente la velocità stabilita senza dover premere il pedale dell'acceleratore. Il limitatore di velocità, invece, evita che anche premendo a fondo il pedale dell'acceleratore, si superi la velocità preimpostata.

Sospensioni di nuova generazione

Studiate per garantire un'eccellente stabilità di guida con perfetta aderenza in curva e comfort di marcia, migliorano le prestazioni della vettura su strada, in accelerazione, curva e frenata.

Sicurezza

Su Ignis Hybrid sono proposti* i raffinati sistemi di guida Guida Autonoma di Livello 2, che assicurano al guidatore e ai passeggeri, assistenza e protezione in ogni momento:

Sistema “attentofrena” (Frenata automatica d‘emergenza)

Con il sistema "attentofrena" due telecamere agiscono come occhi umani, rilevando i veicoli che precedono, i pedoni e le corsie di marcia. Sulla base delle informazioni raccolte, il sistema contribuisce a evitare le collisioni e ad attenuare gli eventuali danni mediante segnalazioni e frenate automatiche.

  1. Attenzione: avvisa il guidatore con un allarme acustico e visivo nel caso ci fosse pericolo di collisione.
  2. Frenata leggera automatica: Avvisa il conducente applicando una leggera frenata.
  3. Ausilio alla frenata: Supporta la frenata del conducente aumentandone la forza.
  4. Freno automatico: Applica automaticamente il freno se il rischio di collisione aumenta.

Sistema “guidadritto” (Mantenimento corsia)

Se si effettua un cambio di corsia senza utilizzare le frecce, ad una velocità superiore ai 60km/h, il sistema "guidadritto" riproduce una vibrazione sul volante ed un segnale luminoso sul quadro strumenti, per aiutare il guidatore a mantenere sempre la concentrazione sulla guida.

Sistema “restasveglio” (Monitoraggio colpi di sonno)

Se la vettura si muove “ondeggiando” da un lato all’altro (ad una velocità superiore a 60km/h) il sistema antidistrazione "restasveglio" emette una segnalazione sonora e luminosa sul quadro strumenti, prevenendo così eventuali incidenti. Il sistema antidistrazione riesce, inoltre, a rilevare eventuali stati di sonnolenza o disattenzione attraverso l’uso di algoritmi dedicati.

Un taglio a consumi ed emissioni

I vantaggi assicurati a Nuova Ignis Hybrid dallo sviluppo della tecnologia Suzuki Hybrid sono concreti. La riduzione dei consumi e delle emissioni di CO2 rispetto al modello uscente è tangibile, quale che sia la versione considerata.

Prendendo in esame i valori indicati secondo standard NEDC correlato basato su prove WLTP, Nuova Ignis Hybrid con trazione anteriore e cambio manuale consuma 3,9 l/100 km ed emette 89 g/km di CO2, con un miglioramento del 9% rispetto alla precedente IGNIS ibrida e del 17% rispetto alla precedente versione benzina. Riduzione che arriva fino al 26% sul ciclo urbano.

Nel caso della versione a trazione integrale i nuovi rilevamenti sono di 4,2 l/100 e 95 g/km, con una riduzione nell'ordine del 10% rispetto alla precedente Ignis ibrida e del 19% rispetto alla precedente versione benzina. Riduzione che arriva fino al 29% sul ciclo urbano. La variante automatica conferma a sua volta i progressi, con un passaggio a 4,3 l/100 km e 97 g/km (-11%).

Continua a leggere su Today.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Suzuki: la nuova Ignis Hybrid arriva nelle concessionarie italiane

Today è in caricamento