rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Auto e moto

Suzuki svela la nuova Katana MY2022, le serie speciali GSX-S GP Edition e SERT Edition

Tutte le novità Suzuki sono in mostra da giovedì 25 presso lo stand B10 al padiglione 22, insieme a tutti i modelli della gamma Suzuki Moto 2022 e alle GSX-R Legend Edition

La Suzuki Katana MY2022 ha debuttato in anteprima mondiale nella giornata di apertura della 78a edizione di EICMA, l’Esposizione Internazionale delle due ruote di Milano.

L’Unveiling è avvenuto nel corso della conferenza stampa tenuta dal Direttore Commerciale di Suzuki Italia, Enrico Bessolo, affiancato sul palco da tre ospiti d’eccezione, i piloti Joan Mir, Alex Rins e Sylvain Guintoli. Il nuovo Model Year vanta una gamma colori completamente rivista e beneficia di numerosi aggiornamenti, a livello sia di meccanica sia di dotazione. Il motore, ora omologato Euro 5, vede la potenza massima salire a 152 cv e ha un’erogazione più corposa e regolare. L’adozione di un comando elettronico dell’acceleratore ride-by-wire assicura una grande sensibilità al pilota e la possibilità di gestire in modo integrato nuovi dispositivi, quali il selettore delle tre modalità di guida SDMS e il sistema “Aprisereno” - traction control STCS a cinque livelli e disattivabile. Nel reparto trasmissione spiccano invece il sistema “Cambiarapido” - Bi-directional Quick Shift System e la frizione antisaltellamento assistita SCAS.

Durante la presentazione sono state mostrate anche le serie speciali GP Edition e SERT Edition della GSX-S950 e della GSX-S1000, che sfoggiano gli stessi colori e le medesime grafiche delle Suzuki ufficiali che partecipano ai Campionati del Mondo MotoGP ed Endurance.
Fino a domenica 28 queste novità saranno le attrazioni principali dello stand che la Casa di Hamamatsu ha allestito all’interno del padiglione 22 del polo di Rho-Fiera e in cui trova spazio ogni genere di passione per la moto. Sotto i riflettori sono infatti esposti tutti i modelli della gamma. I patiti di fuoristrada trovano le RM-Z da cross, mentre chi predilige le Sport Enduro Tourer può toccare con mano le varie versioni che compongono la famiglia V-Strom, dall’iconica 650XT all’inarrestabile 1050XT. Anche la gamma stradale si mostra al gran completo alla kermesse meneghina, con le GSX-S, la SV650 e l’Hayabusa, accompagnate dal Burgman 400.

Lo scooter best-seller di Hamamatsu, da poco omologato Euro 5 ed equipaggiato di serie con il traction control, è esposto a EICMA 2021 anche con la speciale e esclusiva livrea con cui gli illustratori Van Orton hanno vinto il contest online legato al progetto ARThletes. L’atto conclusivo di questa iniziativa sostenuta da Suzuki a favore dei giovani artisti si terrà domani, mercoledì 24 novembre, proprio nello stand, con la consegna del ricavato alla Fondazione Matalon e quella simbolica del Burgman 400 a chi si è aggiudicato l’asta benefica.

I patiti del motorsport possono poi ammirare da vicino la GSX-RR ufficiale del Team Ecstar che ha partecipato al Campionato del Mondo della MotoGP e la GSX-R1000 che ha recentemente trionfato nel Campionato del Mondo Endurance 2021 affidata al Team Yoshimura SERT Motul. Agli amanti delle competizioni è inoltre dedicato lo spazio in cui sono esposte le sette GSX-R Legend Edition, che rendono omaggio a tutti Campioni del Mondo Suzuki della classe regina, rivisitando le colorazioni originali delle moto vittoriose nelle varie annate.

Suzuki sarà inoltre protagonista nell’area esterna MotoLive di EICMA, che si trova subito a ridosso dei padiglioni della fiera. Qui la Casa di Hamamatsu ha organizzato una struttura dedicata ai test ride di una selezione di modelli, quali le V-Strom 650XT e 1050XT, le GSX-S950, S1000 e 1000GT e il Burgman 400. Tutti possono partecipare alle prove in modo molto semplice, prenotandosi direttamente sul posto.

Katana MY2022 - “La creazione di una nuova leggenda della strada”

La prima Katana del 1981 ha segnato una svolta epocale per il design motociclistico e la sua erede, nel 2018, lo ha portato in una nuova dimensione. Oggi la Katana MY2022 propone ancora quelle forme audaci e inconfondibili in nuove e ricercate vesti cromatiche. Colori inediti per le sovrastrutture, cerchi in contrasto e foderi della forcella dorati esprimono lusso e raffinatezza. Queste scelte valorizzano una linea innovativa e allo stesso tempo ricercata, in cui stilemi dal sapore rétro si abbinano a soluzioni moderne e a una straordinaria cura per i dettagli, la stessa messa dagli artigiani giapponesi nel confezionare le tradizionali spade da cui la moto prende il nome.

Gli ingegneri di Hamamatsu hanno scelto di non stravolgere una ciclistica già depositaria di un perfetto bilanciamento e di concentrare la loro attenzione sul motore e sulla dotazione tecnologica. Il propulsore a quattro cilindri, ereditato insieme al telaio dalla leggendaria stirpe vincente delle GSX-R, gode di innumerevoli migliorie. Gli aggiornamenti irrobustiscono la curva di erogazione, aumentano la già straordinaria longevità e permettono di abbattere le emissioni CO2, fino a farle rientrare nei limiti Euro 5. Le modifiche alla scatola del filtro dell’aria e allo scarico, unitamente all’adozione di alberi a camme dal profilo rivisto consentono di raggiungere una potenza massima di 152 cv, 2 più che in passato. Nel contempo la curva di coppia si fa più regolare e si mantiene mediamente su livelli più alti. Un nuovo comando elettronico dell’acceleratore ride-by-wire assicura una straordinaria sensibilità al pilota e s’interfaccia con il nuovo sistema “Scegliiltiro” - Suzuki Drive Mode Selector. Agendo su di esso, il pilota può scegliere in ogni momento tra tre diverse modalità di guida, ciascuna associata a una differente risposta del motore alle rotazioni dell’acceleratore. Cinque sono invece ora i livelli d’intervento selezionabili per il sistema “Aprisereno” - controllo elettronico della trazione STCS, che può essere eventualmente anche disattivato. Due importanti novità spiccano poi nel reparto trasmissione. La prima è il sistema “Cambiarapido” - Bi-directional Quick Shift System, che permette di passare alla marcia superiore o a quella inferiore senza usare la frizione. La seconda riguarda quest’ultima, che, grazie all’introduzione del Suzuki Clutch Assist System (SCAS), aggiunge alla funzione antisaltellamento quella di assistenza, che riduce lo sforzo necessario per azionare la leva.

La dotazione si completa con i dispositivi Suzuki Easy Start System e il sistema “Partifacile” - Low RPM Assist, che facilitano avviamenti e partenze e rendono più comodo l’uso quotidiano, in cui si apprezzano anche i nuovi supporti elastici in gomma su cui è montato il manubrio.
La Suzuki KATANA MY2022, a listino dalla data odierna, è venduta al prezzo di Euro 14.190 euro.

GSX-S950 e GSX-S1000 GP Edition / SERT Edition

Suzuki presenta a EICMA 2021 due serie speciali create sulla base delle recenti GSX-S950 e GSX-S1000. Queste livree celebrano la tradizione sportiva di Hamamatsu, sia nell’ambito del Motomondiale sia nelle gare di durata.

La versione GP Edition adatta alle forme atletiche da street-fighter delle due nude di Hamamatsu la celebre livrea Anniversary utilizzata dalle Suzuki ufficiali in MotoGP. La sua colorazione prevede l’abbinamento del blu e del grigio ardesia che distingue sulle piste di tutto il mondo gli uomini e le moto del Team Ecstar.

La seconda, battezzata SERT Edition, punta soprattutto sul rosso e sul nero, con dettagli bianchi e blu a fare da contorno, per ricreare lo stesso colpo d’occhio offerto dalla GSX-R1000 dello Yoshimura Suzuki Endurance Racing Team Motul, campionessa iridata nell’EWC 2021.
In entrambi i casi una grande scritta obliqua Suzuki dà slancio alla vista laterale e afferma in modo deciso l’identità del brand.
Le GSX-S950 GP Edition e SERT Edition sono vendute a 11.690 Euro, mentre quando a essere personalizzata è la GSX-S1000, che sia in veste GP Edition o SERT Edition, il prezzo sale a 14.590 Euro. I titolari di patente A2 possono acquistare le GSX-S950 GP Edition o SERT Edition in configurazione da 35 kW al medesimo prezzo della variante full power.

Tutti gli esemplari di queste edizioni celebrative montano di serie la copertura monoposto per il sellino del passeggero in tinta con le altre sovrastrutture.

Sei modelli Suzuki in prova

Suzuki è presente nell’area esterna MotoLive di EICMA, che si trova a breve distanza ai padiglioni. Qui, in collaborazione con i partner Motul, Findomestic e Motoplatinum, la Casa di Hamamatsu dà la possibilità ai visitatori della fiera di fare un test ride di sei modelli.
Gli amanti delle moto più versatili e dell’adventouring possono provare il magico equilibrio delle le V-Strom 650XT e 1050XT, che rende sfruttabili da tutti le loro eccezionali prestazioni. In prova ci sono anche le tre principali novità del 2021. La prima è la GSX-S950, la “Beauty and Fun” dalle linee seducenti e dall’anima sportiva ed emozionante, che interpreta la tradizione sportiva Suzuki attraverso le sue forme moderne e l’utilizzo di tecnologie innovative. La seconda è la GSX-S1000, una nuda muscolosa e moderna, equipaggiata con un motore e una ciclistica dal DNA racing. La terza è invece la Grand Tourer GSX-S1000GT, che abbina un carattere da autentica sportiva a una grande attitudine ai viaggi, con le borse laterali da 36 litri di serie e una carenatura filante e protettiva al tempo stesso. Il parco mezzi a disposizione per i test ride di EICMA 2021 si completa con il nuovo Burgman 400 Euro 5, reso più brillante per affrontare con maggior disinvoltura i trasferimenti autostradali e dotato anche di controllo elettronico della trazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Suzuki svela la nuova Katana MY2022, le serie speciali GSX-S GP Edition e SERT Edition

Today è in caricamento